Home Attualità Gettare mozziconi di sigaretta per terra può costare 300 euro

Gettare mozziconi di sigaretta per terra può costare 300 euro

CONDIVIDI

Il disegno di legge sulla cosiddetta “green economy” approvato lo scorso Dicembre 2015, pubblicato in GU il 18 Gennaio, ha inoltre introdotto il divieto di ‘abbandono di mozziconi dei prodotti da fumo sul suolo, nelle acque e negli scarichi’ con conseguenti multe per chi getta a terra i mozziconi delle sigarette. Seguirà poi, da parte del Ministero della Salute, l’attuazione del Piano Nazionale della Prevenzione 2014-2018 (PNP) che tutte le Regioni sono pronte a sviluppare sul territorio.

Il Piano prevede tra gli obiettivi nazionali da conseguire la riduzione della prevalenza dei fumatori di almeno il 10% entro il 2018.
A partire dal 2 febbraio 2016 entrano in vigore quindi nuove e più restrittive regole per limitare il fumo, rivolte soprattutto al decoro urbano e alla tutela dei minori e dei soggetti a rischio.

Icotea

Fra le disposizioni che più direttamente interessano la Scuola:

  • la conferma del divieto di fumare nelle “pertinenze esterne” degli edifici pubblici maggiormente frequentati da soggetti potenzialmente più “sensibili”;

  • il divieto di gettare i mozziconi per terra, nelle acque e negli scarichi, sanzionato con multe fino a 300,00 euro;

  • il divieto, inoltre, di abbandonare rifiuti di piccolissime dimensioni, quali anche scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare, sul suolo, nelle acque, nelle caditoie e negli scarichi, sanzionato con multe fino a 150,00 euro