Home Alunni Gite scolastiche in crisi, arriva il tour virtuale con “Google Expeditions”

Gite scolastiche in crisi, arriva il tour virtuale con “Google Expeditions”

CONDIVIDI

Sulla Tecnica della Scuola era stato scritto tempo fa: le gite scolastiche sono in caduta libera e si rischia di vederle sostituite dai “tour” virtuali-interattivi.

Gli studenti del mondo 2.0 prediligono, infatti, questo genere di viaggi. Lo sanno bene anche quelli di Google, in procinto di presentare “Google Expeditions”: un nuovo programma creato dal colosso americano del web che permette a tutti gli studenti, con il semplice utilizzo di una maschera di cartone dal costo contenuto, di un telefonino che utilizzi un qualunque sistema Android e di un Tablet attivato dall’insegnante, di avere una visione a 360 gradi dei luoghi più diversi e affascinanti al mondo. Dal Machu Pichu in Peru’ alla luna, dalle caverne della Slovacchia a un giro nello spazio siderale.

Icotea

 

{loadposition eb-guida-dirigente}

Il primo esperimento con ragazzi di una scuola italiana, quella di Londra, è previsto per il 5 maggio. I ragazzi potranno guardarsi intorno liberamente e l’insegnante, usando l’interfaccia del tablet, indicare aspetti di particolare interesse per il programma di studi.

Per i responsabili del progetto nella scuola londinese, tuttavia, non c’è pericolo che il viaggio tradizionale possa ridursi ad un optional. Di certo, però, può essere la porta d’accesso a un altro modo d’insegnare e di viaggiare: “innovativo, interattivo, di grande utilità per gli insegnanti e di gran divertimento per i ragazzi”.

E i docenti che ruolo avranno in tutto ciò? Verrà lasciata loro, la possibilità di aggiungere note all’esperienza visiva e di controllare dove ogni studente stia guardando.

 

{loadposition facebook}