Home Didattica Il prof. assertivo è più autorevole in classe?

Il prof. assertivo è più autorevole in classe?

CONDIVIDI

Come ben riportato in Wikipedia, l’assertività (dal latino “asserere” che significa “asserire”), o asserzione (o anche affermazione di sé), è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e opinioni senza tuttavia offendere né aggredire l’interlocutore.

Secondo gli psicologi statunitensi Alberti ed Emmons, si definisce come “un comportamento che permette a una persona di agire nel suo pieno interesse, di difendere il suo punto di vista senza ansia esagerata, di esprimere con sincerità e disinvoltura i propri sentimenti e di difendere i suoi diritti senza ignorare quelli altrui”.

Icotea

Quindi l’assertività è un modo di comunicare che nasce dall’armonia tra abilità sociali, emozioni e razionalità, senza necessariamente modificare la propria personalità; questa può essere espressa attraverso la capacità di utilizzare in ogni contesto relazionale la modalità di comunicazione più adeguata.

In altre parole il comportamento assertivo è quel comportamento attraverso il quale si affermano i propri punti di vista, senza prevaricare né essere prevaricati. Potremmo anche definire l’assertività come quel punto d’equilibrio fra uno stile comunicativo passivo ed uno aggressivo. Presupposti necessari per un comportamento assertivo utile a rendere più autorevole un insegnante in classe sono:

  1. buona immagine di sé;

  2. adeguata comunicazione;

  3. libertà espressiva;

  4. capacità di rispondere alle richieste e alle critiche;

  5. capacità di dare e di ricevere apprezzamenti;

  6. capacità di sciogliere i conflitti.