Home Archivio storico 1998-2013 Generico Ipotesi di CCNI per le scuole nelle aree a rischio

Ipotesi di CCNI per le scuole nelle aree a rischio

CONDIVIDI
  • GUERINI
Con la Nota prot.n. 2323 del 9 aprile 2013 il Miur ha trasmesso agli U.S.R. l’ipotesi, sottoscritta il 3 aprile (si veda precedente articolo pubblicato su questo sito), di Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2012/2013.
Le parti hanno deciso di mantenere i criteri già adottati e di autorizzare la realizzazione delle nuove attività progettate dalle scuole sulla base della rimodulazione delle risorse finanziarie a disposizione per l’anno scolastico 2012/2013 determinata nella somma complessiva pari a €. 42.060.000,00.
Sarà ripartita a livello regionale la somma così rimodulata, in misura proporzionale rispetto alla distribuzione dell’anno scolastico 2011/2012, come da tabella allegata.
Sulla base delle risorse assegnate, ciascun U.S.R. procederà immediatamente ad attivare la procedura per la conclusiva fase di contrattazione integrativa regionale e, anche prima della sottoscrizione definitiva dell’accordo, che avverrà a seguito di completamento della prevista procedura di certificazione del CCNI nazionale, provvederà a redigere apposito elenco delle scuole selezionate, dando immediata comunicazione alle scuole dell’avvenuta selezione e degli importi complessivi, comprensivi dell’acconto e del saldo, attribuiti a ciascuna per i progetti approvati, affinchè le stesse, informate sulla consistenza complessiva delle risorse a disposizione, possano realizzare le azioni progettate.
Ovviamente, tali attività progettuali delle scuole dovranno essere completate entro il termine del corrente anno scolastico.
Queste le scadenze previste:
1. entro il 20 aprile 2013, gli U.S.R. dovranno trasmettere l’elenco delle scuole finanziate definito al termine della procedura di valutazione dei progetti presentati, con l’indicazione dell’importo complessivo assegnato a ciascuna, secondo la scheda allegata (2012_Elenco scuole finanziate e non), in formato excel,
2. entro il 28 giugno 2013, dovranno inoltrare la scheda riassuntiva regionale (Tabella B_Scheda sintesi regionale) e la relazione finale di monitoraggio delle azioni realizzate per l’anno scolastico 2012/2013, che espliciti tutti gli aspetti elencati e ripresi dalla scheda B di sintesi regionale.