Home Personale Iscrizioni 2020/2021, cosa devono fare le scuole dopo il 31 gennaio

Iscrizioni 2020/2021, cosa devono fare le scuole dopo il 31 gennaio

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Con ritardo, praticamente a ridosso della chiusura delle funzioni per le famiglie, il Ministero ha pubblicato la circolare n. 253 del 30 gennaio 2020, riguardante gli adempimenti delle scuole al termine delle iscrizioni on line.

Il Miur spiega dunque cosa dovranno fare le scuole dopo il 31 gennaio, data di chiusura delle funzioni per le famiglie.

A partire dal 3 febbraio saranno disponibili sul SIDI le funzioni utili alla gestione e verifica delle domande. La scuola che detiene la domanda (sia essa prima o ultima
scelta da parte delle famiglie) è da ritenersi responsabile della stessa pertanto, in caso di una
eventuale mancanza di disponibilità di posti, dovrà farsi carico di aiutare la famiglia a trovare la
migliore soluzione.

ICOTEA_19_dentro articolo

Le domande che alla data di chiusura delle Iscrizioni on line sono rimaste nello stato “Incompleta” vengono cancellate da sistema, mentre le domande rimaste nello stato “In lavorazione” oppure nello stato “Restituita alla famiglia”, potranno essere acquisite dalla scuola attraverso la funzione “Inoltro d’ufficio”.

Le principali funzioni da utilizzare sono:

  • accetta
  • smista
  • alunni classi conclusive.

La circolare indica anche il calendario delle attività per scuole statali e paritarie e per i Centri di Formazione Professionale.

Preparazione concorso ordinario inglese