Home I lettori ci scrivono Letture per l’alfabetizzazione delle aree più povere del mondo

Letture per l’alfabetizzazione delle aree più povere del mondo

CONDIVIDI
  • Credion

Il nostro progetto “Stay home and listen to our stories” nasce dal desiderio di fornire un’educazione elementare in aree del mondo in cui le scuole sono carenti di libri e materiali educativi e dove gli insegnanti non hanno sempre una formazione sufficientemente completa per approcciarsi compiutamente al delicato compito dell’insegnamento ai bambini. Prima del lockdown ci impegnavamo a mandare dei volontari preparati che potessero direttamente essere di supporto, ma adesso che non è più possibile abbiamo dovuto rivedere il progetto e renderlo realizzabile in periodo di Covid-19.

Così ci è venuta l’idea di sfruttare, anche per ciò che concerne quest’ambito, la tecnologia. I nostri insegnanti e volontari creeranno una quantità notevole di video-registrazioni, che li riprenderanno mentre leggono libri e insegnano, anche attraverso la lettura degli stessi, l’Inglese. Questa attività verrà proposta, in particolare, in alcune città nelle aree più povere dell’Ucraina, Nepal, Vietnam, Sri Lanka, Repubblica Democratrica del Congo, Zambia, Uganda e Ghana, in scuole dove persino la luce elettrica non sempre arriva.

Il progetto comporta l’acquisto di proiettori, power bank a energia fotovoltaica per caricarli e chiavette USB, su cui verranno caricati i video preparati dai nostri insegnanti-volontari. Questi kit verranno inviati a 20 scuole nei suddetti paesi, scuole che conosciamo e abbiamo scelto con la collaborazione dei nostri partners in loco. In questo modo i giovanissimi beneficiari avranno accesso a delle letture che potranno risultare molto preziose per il processo di crescita e alfabetizzazione, considerando anche l’aspetto non secondario che la lettura ad alta voce promuove l’abitudine all’ascolto e motiva i bambini alla lettura in autonomia. Inoltre, la lettura di un libro è una modalità informale per far approcciare i bambini ad una lingua straniera o, laddove ciò sia già avvenuto, per permettere loro di riconoscerne le strutture lessicali e la sintassi in modo più completo. 

Ascoltare le nostre letture e lezioni potrà essere utile anche a ragazzi più grandi o a persone adulte – pensiamo, in particolare, agli stranieri o ai migranti che devono inserirsi ed integrarsi in un paese diverso da quello di origine –, in quanto tutto il materiale che produrremo verrà caricato nel nostro canale YouTube “Volunteer in the World”, così che tutti lo possano raggiungere gratuitamente ed usufruirne.

Siamo una Coop Sociale ONLUS e ci sosteniamo anche grazie alle donazioni di coloro che condividono i nostri stessi ideali e ci aiutano a metterli in pratica, dandoci fiducia e supportandoci nella realizzazione concreta delle nostre proposte rivolte a chi è maggiormente in difficoltà, a cominciare dai bambini.
Uniamoci, perché il piccolo di tanti può far tanto per i piccoli!

Un breve video esplicativo

Elena Massari (presidente Cooperativa Sociale Volunteer In The World)

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook