Home Personale Maturità 2020, entro il 13 giugno l’invio dell’elaborato: tutte le date

Maturità 2020, entro il 13 giugno l’invio dell’elaborato: tutte le date

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Domani, 13 giugno 2020, è la data ultima fissata nella O.M. 10 del 16 maggio 2020 per i candidati agli esami di Stato del II ciclo di istruzione per presentare via mail l’elaborato che dovranno presentare nel corso del colloquio.

L’esame, infatti, quest’anno prevede anche la discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo individuate come oggetto della seconda prova scritta. L’argomento è stato assegnato a ciascun candidato, entro il 1° giugno, dai docenti delle medesime discipline di indirizzo.

Le altre fasi del colloquio

La prova orale prosegue poi con:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • La discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio di classe del 30 maggio
  • L’analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione
  • L’esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta nel corso del percorso di studi
  • L’accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”.

La riunione plenaria

L’O.M. 10/2020 prevede che il 15 giugno, a partire dalle ore 8,30, si svolgerà la riunione plenaria.

Durante la riunione plenaria il presidente, sentiti i componenti ciascuna sottocommissione:

  • fissa i tempi e le modalità di effettuazione delle riunioni preliminari delle singole sottocommissioni;
  • individua e definisce gli aspetti organizzativi delle attività delle sottocommissioni determinando, in particolare, in base a sorteggio, l’ordine di precedenza tra le due sottocommissioni e, all’interno di ciascuna di esse, quello di convocazione dei candidati medesimi secondo la lettera alfabetica. Il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giorno, non può essere superiore a cinque, salvo motivata esigenza organizzativa.

L’Ordinanza, al comma 4, prevede che per evitare sovrapposizioni e interferenze, i presidenti delle commissioni che abbiano in comune uno o più commissari dovranno concordare le date di inizio dei colloqui senza procedere a sorteggio della classe.

Nel caso poi di commissioni articolate su diversi indirizzi di studio o nelle quali vi siano gruppi di studenti che seguono discipline diverse o, in particolare, lingue straniere diverse, con commissari interni che operano separatamente, o nel caso di strumenti musicali diversi, il presidente deve fissare il calendario dei lavori in modo da determinare l’ordine di successione tra i diversi gruppi della classe per le operazioni di conduzione dei colloqui e valutazione finale.

Al termine della riunione plenaria, il presidente della commissione pubblica all’albo dell’istituto sede d’esame il calendario dei colloqui e le distinte date di pubblicazione dei risultati relativi a ciascuna sottocommissione.

L’inizio dei colloqui

La sessione dell’esame di Stato ha inizio il giorno 17 giugno 2020 alle ore 8:30, con l’avvio dei colloqui.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese