Home Personale Sessione straordinaria esami: insediamento commissioni 7 settembre, colloqui dal 9

Sessione straordinaria esami: insediamento commissioni 7 settembre, colloqui dal 9

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’O.M. n. 41/2020, recante “Ordinanza concernente gli esami di idoneità, integrativi, preliminari e la sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020”, contiene tutte le indicazioni e le scadenze che interesseranno a breve scuole e studenti.

Sessione straordinaria

La sessione straordinaria degli esami di Stato del secondo ciclo avrà infatti inizio il 9 settembre con l’avvio dei colloqui. La sessione straordinaria riguarda:

  • i candidati interni di cui all’articolo 21 dell’Ordinanza esame di Stato secondo ciclo (studenti assenti per malattia)
  • tutti i candidati esterni che abbiano superato gli esami preliminari.

L’O.M. 41 conferma la possibilità di partecipazione con riserva, pur in assenza del diploma, alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato, ad altre prove previste dalle università, dalle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e da altre istituzioni di formazione superiore post-diploma per l’anno accademico 2020/2021, nonché a procedure concorsuali pubbliche, selezioni e procedure di abilitazione, per le quali sia richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado.

ICOTEA_19_dentro articolo

Le commissioni si insedieranno lunedì 7 settembre 2020, nella stessa composizione in cui hanno operato nella sessione ordinaria, presso gli istituti ove sono presenti candidati che hanno chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria e ove sono stati assegnati i candidati esterni da parte degli USR.

Prove anche in videoconferenza

I candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, detenuti o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame devono inoltrare al dirigente scolastico, prima dell’insediamento della commissione o, successivamente, al presidente della commissione d’esame, motivata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica, corredandola di idonea documentazione. Il dirigente scolastico – o presidente della commissione – può così disporre la modalità d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.

Tali modalità possono essere utilizzate anche per gli esami di Stato delle sezioni carcerarie, qualora risulti impossibile svolgere l’esame in presenza.

Preparazione concorso ordinario inglese