Home Politica scolastica Maturità 2020 in presenza: si rischiano quasi cento contagiati

Maturità 2020 in presenza: si rischiano quasi cento contagiati

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Alla data del 31 maggio sono stati registrati circa 3.600 casi di contagi da Covid 19 in più, sul lavoro, rispetto al monitoraggio precedente del 15 maggio.

È quanto emerge dal quarto report nazionale sulle infezioni di origine professionale denunciate all’Inail (https://www.inail.it/cs/internet/docs/alg-scheda-tecnica-contagi-covid-31-maggio-2020.pdf ).

L’analisi per professione evidenzia che il 71,7% dei contagiati sono donne e il 28,3% uomini. L’età media dei lavoratori che hanno contratto il virus è di 47 anni per entrambi i sessi. I contagi sul lavoro per il Covid-19, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sono 47mila.

ICOTEA_19_dentro articolo

Rispetto alle attività produttive (classificazione delle attività economiche AtecoIstat 2007) coinvolte dalla pandemia, il settore della sanità e assistenza sociale (ospedali, case di cura e di riposo, istituti, cliniche e policlinici universitari, residenze per anziani e disabili…) registra il 72,5% delle denunce; seguito dall’amministrazione pubblica (attività degli organismi preposti alla sanità e amministratori regionali, provinciali e comunali) con il 9,1%; dal noleggio e servizi di supporto (servizi di vigilanza, di pulizia, call center,…) con il 4,2%; dal settore manifatturiero (addetti alla lavorazione di prodotti chimici, farmaceutici,  stampa, industria alimentare) e dalle attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, entrambi con il 2,6% (https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/news-ed-eventi/news/news-denunce-contagi-covid-31-maggio-2020.html).

Facendo riferimento a questi dati percentuali sulle infezioni di origine professionale denunciate all’Inail e considerando la scuola come un luogo di lavoro a rischio aggregativo medio alto, possiamo fare un calcolo numerico partendo dalla metà  del  9,1%  riguardante l’amministrazione pubblica, ovvero 4,55% (calcolo per difetto in quanto il 9,1% si riferisce agli organismi preposti alla sanità). Consideriamo che la Maturità 2020 adopererà dei protocolli di sicurezza comparabili con quelli degli altri luoghi di lavoro presi in considerazione dal report nazionale sulle infezioni di origine professionale denunciate all’Inail.

Quindi bisognerà calcolare il 4,55% di 3600, ovvero 163 persone contagiate su tutto il territorio nazionale. Facendo lo stesso calcolo riferendosi alla percentuale più bassa 2,6% (servizi di alloggio e di ristorazione ) si ottiene un risultato pari a 93 contagiati.

Considerando la media aritmetica dei 2 valori otteniamo 128 contagiati. Visto che la Maturità durerà in media solo 10  o 11 giorni, ovvero un tempo pari ai 2 terzi del periodo del rapporto INAIL, moltiplichiamo  per  2/3 ottenendo un risultato finale pari a 86 contagiati.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese