Home Personale Personale ATA, incontro Miur – sindacati

Personale ATA, incontro Miur – sindacati

CONDIVIDI

Nella giornata di mercoledì 8 giugno è proseguito il confronto fra Miur e sindacati scuola con un incontro di informativa sull’organico del personale ATA.

Come riporta la Flc Cgil, “secondo la nuova normativa, l’organico del personale della scuola avrà una programmazione triennale sia pur con gli adeguamenti annuali che si rendessero necessari a fronte di variazioni impreviste e non programmabili”.

Icotea

“Gli alunni che si prevede frequenteranno le aule scolastiche nel 2016/2017, secondo l’informativa del Miur riportata dal sindacato, allo stato attuale delle cose, passeranno da 7.727.001 del 2015/2016 a 7.735.688 nel 2016/2017: 8.687 in più. Cosicchè in ragione della politica dei tagli all’organico ATA perseguito dal Governo è confermata l’eliminazione definitiva dei 2.020 posti ripristinati in via provvisoria per l’anno corrente. L’amministrazione adotterà dei correttivi laddove si verificheranno scarti notevoli fra l’anno in corso e quello venturo”.

In attesa della prossima informativa che si svolgerà la prossima settimana, la Flc Cgil esprime l’importanza e “la necessità di un organico maggiorato rispetto a quello che ora viene concesso alle scuole tanto più in presenza di un aumento dell’utenza che innalza ancora di più il rapporto fra unità di personale e classi/alunni”.

Inoltre, il sindacato guidato da Domenico Pantaleo, è convinto che una revisione complessiva delle tabelle organiche con particolare riguardo per la complessità degli istituti comprensivi, sia necessaria, come “l’introduzione di un organico potenziato per il personale ATA che sia in grado di rispondere alle esigenze di una scuola di qualità: accoglienza e cura degli alunni con disabilità, gestione qualificata dei laboratori, introduzione dell’Assistente tecnico delle scuole del primo ciclo”.

“In ogni caso, prosegue la Flc Cgil, al di là del numero di unità di personale in organico di diritto, ogni posto che si aggiunga in organico di fatto deve essere tempestivamente coperto fin dal primo settembre”.