Home Attualità PON 2014 – 2020 per un’economia intelligente

PON 2014 – 2020 per un’economia intelligente

CONDIVIDI
  • GUERINI

 

L’attuazione della Strategia UE 2020 è un’azione necessaria per condurre l’Europa fuori dalla crisi, colmando le lacune dell’attuale modello di crescita e trasformandola in un’economia intelligente, sostenibile e inclusiva caratterizzata da alti livelli di occupazione, produttività e coesione sociale. Queste azioni incidono in misura diretta nel favorire una crescita intelligente, fondata sulla conoscenza e l’innovazione, agendo sul fronte dell’innalzamento e adeguamento delle competenze di giovani e adulti, considerato che nei nuovi equilibri della competitività internazionale spesso sono le risorse umane qualificate, mediante la qualità dell’istruzione e del capitale umano, a fare la differenza.

A tal proposito è interessante citare il PON 2014 – 2020 in cui ci saranno 1,7 miliardi da spendere per la ricerca da qui al 2020 per le Regioni del Sud d’Italia. La proposta prevede innanzitutto di investire gli 1700 milioni disponibili fino al 2020 per le Regioni in transizione come Abruzzo, Molise e Sardegna; e per quelle in «ritardo di sviluppo» come Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia.

Icotea

Gli ”ambiti applicativi” in linea con le strategie europee di Horizon 2020 si possono individuare nei seguenti settori disciplinari: aerospazio; agrifood; blue growth (economia del mare); chimica verde; design, creatività e made in Italy; energia; fabbrica intelligente; mobilità sostenibile; salute; smart, secure and inclusive communities; tecnologie per gli ambienti di vita; tecnologie per il patrimonio culturale.