Home Attualità Progetto Politong: studiare fra Italia e Cina

Progetto Politong: studiare fra Italia e Cina

CONDIVIDI

 

I criteri di accesso sono estremamente selettivi. L’obiettivo principale del progetto è quello di contribuire alla formazione di una nuova classe dirigente cinese aperta verso l’Italia e nel contempo di formare una nuova classe dirigente italiana con conoscenze e familiarità del sistema cinese. Operativo dal settembre 2006, il Campus prevede percorsi di studi congiunti, coordinati da una commissione mista di docenti italiani e cinesi. Per l’area dell’ingegneria i partner del progetto, denominato Politong, sono i Politecnici di Torino e di Milano e la Tongji di Shanghai che costituisce anche la sede delle lezioni. Una peculiarità del Campus è il legame e l’integrazione fra gli studenti dei due paesi. 

Oggi la struttura rende disponibili i corsi per sei doppie lauree, riconosciute contemporaneamente nei due Paesi (Ingegneria Gestionale, Ingegneria Meccanica, Ingegneria della Produzione Industriale, Ingegneria dell’Informazione, Product Service System Design e Architettura e Pianificazione Urbanistica). L’Accordo consente inoltre agli studenti di conseguire la Laurea Magistrale (MSc) e il Dottorato di Ricerca (PhD) studiando fra Italia e Cina.   Sempre dal 2006 il Politecnico ha stretto partnership strategiche che prevedono la doppia laurea con le nove migliori università cinese (Tsinghua University, Peking University, Harbin Institute of Technology, University of Science and Technology of China, Fudan University, Zhejiang University, Nanjing University, Shanghai Jiao Tong University and Xi’an Jiao Tong University) e accordi di collaborazione finalizzati all’interscambio con altri poli scientifici cinesi.

Icotea