Home Attualità Rientro a scuola, Ascani: “Torniamo in presenza e in sicurezza. A breve...

Rientro a scuola, Ascani: “Torniamo in presenza e in sicurezza. A breve interventi di edilizia scolastica”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La riapertura scuole a settembre è legato anche agli interventi di edilizia scolastica da effettuarsi prima dell’avvio del nuovo anno scolastico. Ecco perchè i 330 milioni per l’edilizia scolastica ‘leggera’ che il Ministero dell’Istruzione metterà a disposizione attraverso un avviso pubblico che sarà disponibile sul sito istituzionale, ha necessità di un cronoprogramma.

Ne è convinta anche la viceministra Ascani, che dice: “Sappiamo che non c’è un minuto da perdere“.

Venerdì scorso abbiamo aperto gli applicativi di registrazione agli Enti Locali, in modo tale da velocizzare le procedure“, ricorda Ascani. “Entro la fine di giugno verrà pubblicato il riparto dei fondi a Comuni, Province e Città Metropolitane, suddivisi in base ai criteri definiti con Anci, Upi e Regioni“.

ICOTEA_19_dentro articolo

Secondo la viceministra “i cantieri così finanziati potranno partire subito, senza lungaggini burocratiche, grazie ai poteri commissariali assegnati ai Sindaci e ai Presidenti di Province e Città Metropolitane nel decreto scuola“.

Grazie a questo confronto importante possiamo mettere a disposizione di tutti i soggetti coinvolti – Regioni, Province, Comuni, Città Metropolitane, uffici scolastici regionali e dirigenti scolastici – una banca dati condivisa con tutte le informazioni relative alle aule delle nostre scuole e programmare insieme i passi da fare per risolvere tutte le criticità“, aggiunge Ascani, che conclude: “Tornare tutti a scuola a settembre, in presenza e in sicurezza, è un imperativo che non possiamo disattendere“.

LA SCUOLA CHE VERRÀ

LA TECNICA PER LA SCUOLA

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

Preparazione concorso ordinario inglese