Home Personale Risolta la questione del Fun per il 2016-2017 per dirigenti scolastici

Risolta la questione del Fun per il 2016-2017 per dirigenti scolastici

CONDIVIDI

Incontro al Miur tra l’area finanziaria del ministero e i sindacati. Si è data notizia riguardo la conclusione dell’iter del provvedimento di integrazione per una somma pari a 10 milioni di euro (lordo Stato) del Fun 2016/2017 (destinato alla retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici, per l’anno scolastico 2016-201).

Lo annuncia la Cisl Scuola, con una nota sul proprio sito.

Icotea

Il riparto delle risorse, che devono essere destinate esclusivamente alla retribuzione di risultato, verrà comunicato agli Uffici scolastici regionali.

Nell’intento del Ministero, l’integrazione così realizzata dovrebbe concorrere ad innalzare il limite previsto dall’art. 23 del dlgs 75/2017 (“a decorrere dal 1° gennaio 2017, l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale di ciascuna delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non può superare il corrispondente importo determinato per l’anno 2016”).

La limitazione introdotta dal d.lvo 75/2017 appare comunque contrastare con quanto definito nel c. 1 del medesimo articolo, nel quale si afferma che “al fine di perseguire la progressiva armonizzazione dei trattamenti economici accessori del personale, la contrattazione opera la graduale convergenza dei medesimi trattamenti anche mediante la differenziata distribuzione, distintamente per il personale dirigenziale e non dirigenziale, delle risorse finanziarie destinate all’incremento dei fondi per la contrattazione integrativa di ciascuna amministrazione”.

La formulazione può far ritenere che il blocco del trattamento accessorio sia riferito al solo 2017.

A margine dell’incontro, la Cisl Scuola ha chiesto quale fosse l’orientamento del Miur rispetto al FUN 2017/2018 e particolarmente per il recupero della RIA dei cessati.

Il Miur ritiene che nella composizione del fondo relativo al 2017/2018 debba confluire la RIA relativamente al periodo settembre 2014 – settembre 2017.