Home Attualità Salvini difende le scuole paritarie: “Non esistono bimbi di serie B. Non...

Salvini difende le scuole paritarie: “Non esistono bimbi di serie B. Non tutto deve essere sempre statalizzato”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sulle scuole paritarie è sempre acceso il dibattito. Nella giornata del 15 giugno, il leader della Lega, Matteo Salvini, tramite un tweet, scende in campo e si schiera al fianco delle scuole scuole paritarie.

Non commento il pregiudizio ideologico nei confronti delle scuole paritarie. Non esistono bimbi di serie B. E non deve essere sempre tutto statalizzato e centralizzato. Viva la libertà di educazione e di impresa“.

In realtà non è il primo intervento in favore delle scuole paritarie da parte di Matteo Salvini: già poche settimane fa, a proposito dell’aumento in extremis delle disponibilità economiche per gli istituti paritari, aveva accusato il ministro Azzolina e il Governo di abbandonare gli studenti delle paritarie.

ICOTEA_19_dentro articolo

Sul tema scuola paritaria, ricordiamo, c’è attesa per il decreto rilancio, in cui potrebbero essere previste delle novità.

 

LA SCUOLA CHE VERRÀ

LA TECNICA PER LA SCUOLA

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

 

Preparazione concorso ordinario inglese