Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sanremo, anche quest’anno col Festival arriva “Buono a sapersi”: come navigare sul...

Sanremo, anche quest’anno col Festival arriva “Buono a sapersi”: come navigare sul web in sicurezza

CONDIVIDI
  • Credion
Anche quest’anno in concomitanza con il Festival della canzone italiana, Sanremo accoglierà il progetto educativo sulla sicurezza sul web “Buono a sapersi”: ideata da Google e sviluppata in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’iniziativa ha come primo obiettivo l’insegnamento ai giovani dell’uso responsabile di Internet. Per farlo, però, sarà fondamentale avvalersi anche del coinvolgimenti dei genitori, oltre che degli insegnanti.
Solo sensibilizzando queste figure sarà possibile, secondo gli organizzatori, far navigare i giovani in piena sicurezza e gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi on line. Il progetto si compone del sito web creato appositamente e di una attività di formazione che la Polizia Postale e delle Comunicazioni tiene mensilmente nelle scuole di tutta Italia per tutto l’anno scolastico 2012-2013. Il Festival della canzone Italiana di Sanremo non poteva quindi che essere il contesto ideale per una iniziativa speciale focalizzata sui temi della pirateria musicale.
Gli agenti della Polizia Postale insegneranno ai ragazzi, che navigano in Rete e frequentano YouTube e i social network, a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community on line senza correre rischi connessi alla privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.
Questo il programma del progetto: ogni mattina, dall’ 11 al 16 febbraio, dalle 9 alle 12, nell’area espositiva del Centro Congressi Palafiori, nell’ambito di Casa Sanremo campus, gli specialisti della Polizia Postale svolgeranno incontri con gli studenti, mentre martedì 12 e giovedì 14 febbraio si terranno gli incontri rivolti agli insegnanti dei Licei sul fenomeno sempre più diffuso del bullismo e cyber bullismo.
Il progetto coinvolgerà in particolare il Liceo Scientifico e Classico Cassini e Saccheri e l’Istituto Comprensivo Levante con i suoi 14 plessi scolastici. “L’iniziativa – ha detto Pasquale Zazzaro, questore di Imperia – ha l’obiettivo di sensibilizzare ed educare i giovani ad un utilizzo della rete in modo sicuro, consapevole, responsabile. La presenza nel contesto di un’importante manifestazione nazionale come il Festival della canzone italiana di Sanremo vuole contribuire alla diffusione di una maggiore cultura della legalità in materia di copyright musicale“.
La partnership con Google – ha aggiunto Antonio Apruzzese, direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni – vuole far sì che Internet possa essere vissuto da tutti, a partire dai banchi di scuola, come un’opportunità e un’occasione di crescita culturale e sociale e non come un pericolo”.
“Nel 2012 sono stati 78 gli arresti effettuati per pedofilia online, con 327 denunce, 27 minori abusati e 37 adescati, 461 siti web pedopornografici inseriti in black list e 24.610 siti monitorati – continua Apruzzese – prevenzione e formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai rischi del web
“.