Home Attualità Scuole Campania, De Luca: “Abbiamo responsabilizzato le amministrazioni comunali”

Scuole Campania, De Luca: “Abbiamo responsabilizzato le amministrazioni comunali”

CONDIVIDI

Anche questo venerdì, 12 febbraio, il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca è intervenuto in diretta sulla sua pagina Facebook per fare il punto sulla situazione Covid, scuola e vaccini.

Il Presidente campano si esprime per quanto riguarda l’imminente weekend che avrà la concomitanza di due eventi, il Carnevale e San Valentino: “Avremo un fine settimana che potrà rappresentare e che per me rappresenterà un punto di riesplosione del contagio. Se il governo non prenderà misure di contenimento,  noi tra 15-20 giorni assisteremo ad una esplosione di contagio”

Icotea

Le amministrazioni comunali prenderanno le decisioni per la scuola

Sul tema scuola, che per tutta la settimana ha avuto diverse polemiche, De Luca ha dichiarato: “Le scuole quando non si riaprono è per cercare di prevenire l’esplosione del contagio. Inoltre, hanno una caratteristica specifica, come teatri e cinema, bisogna che si evitano gli assembramenti in luoghi chiusi per ore ed ore”.

E continua: “L’Unità di crisi ha fornito tutti i dati e abbiamo responsabilizzato le amministrazioni comunali per evitare la cattiva abitudine di nascondersi dietro le ordinanze del presidente della Regione. Iniziamo ad assumerci le nostre responsabilità. Nelle prossime settimane, poi, verificheremo l’andamento dell’epidemia”

Campania in zona arancione se i contagi aumentano

Per quanto riguarda i dati nella regione, De Luca ha espresso le sue perplessità: “Abbiamo di nuovo le corsie di ospedali quasi ingolfate, per fortuna non ancora le terapie intensive ma ci stiamo avviando, avendo davanti il pericolo delle varianti. Se i contagi continueranno ad aumentare la Campania passerà in zona arancione“.

Il presidente si sofferma a parlare anche dei vaccini, questione che gli sta molto a cuore: “Dobbiamo registrare che vi è stata una grande illusione nelle forniture dei vaccini. 140mla vaccinati ad oggi, con questo ritmo noi rischiamo di vedere emergere le varianti del virus e di rendere in qualche caso del tutto inutile anche le vaccinazioni. Potremmo trovarci, se non ci muoviamo, in una situazione di diffusione di varianti che non vengono coperte davanti agli attuali vaccini, sarebbe una tragedia“.

RIVEDI LA DIRETTA

LEGGI ANCHE

CORSI DI PREPARAZIONE
Videolezioni e risorse on line
fruibili 24 ore su 24
Info e iscrizioni