Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sicurezza stradale nelle scuole: arriva il patentino on line gratuito

Sicurezza stradale nelle scuole: arriva il patentino on line gratuito

CONDIVIDI
Intascare il patentino per motocicli senza spendere un euro. A renderlo possibile è stata la Fondazione Ania sulla sicurezza stradale, in collaborazione con l’Adiconsum, che ha presentato, il 1 dicembre a Roma, presso la Scuola Luigi Settembrini, il progetto del “patentino on-line”: un programma certificato dal ministero dell’Istruzione che è a disposizione delle scuole per permettere ai giovani di conseguire il patentino in modo gratuito. Ad aver aderito a questa opportunità sono stati già circa 7 mila giovani che, in dodici ore di lezione monitorate da un professore, potranno preparare on-line l’esame per conseguire il patentino.
Ovviamente soddisfatta per l’iniziativa è l’Adiconsum, che attraverso il segretario generale Paolo Landi, ha fatto sapere di essersi “battuta non solo per l’obbligatorietà del patentino, ma anche perché fosse gratuito all’interno della scuola,  così come scritto nel Protocollo sottoscritto tra Associazioni consumatori, Governo e Compagnie di assicurazione. Fino ad oggi però molte famiglie hanno dovuto spendere centinaia di euro”. Oggi il fenomeno della guida spericolata delle due ruote è un dato tutt’altro che secondario: ogni anno su 100 sinistri, ben 12 hanno visto coinvolti dei ciclomotori. Nel 90% dei casi di incidenti con i ciclomotori vi è un danno alla persona.
Per conseguire il patentino, ha sottolineato il presidente dell’Ania, Fabio Cerchiai, “i ragazzi sono chiamati a frequentare dei corsi presso le autoscuole autorizzate e fornite di una piattaforma informatica attraverso la quale i nostri ragazzi possono apprendere le regole fondamentali del codice della strada e acquisire gli elementi necessari a sostenere l’esame finale”. Questo programma, ha puntualizzato Cerchiai, “potrà avere successo solo però con la collaborazione delle strutture scolastiche. Anche se siamo ancora agli inizi, credo che le premesse per poter dire che stiamo facendo una cosa utile ci sono tutte”.
Oltre al patentino on-line e’ stato presentato dall’Adiconsum anche il progetto al quale hanno partecipato 340 giovani di 5 istituti scolastici sui temi della sicurezza stradale e del rischio sostenibile. Attraverso una serie di esercitazioni sono stati ricostruiti dai giovani, di età compresa fra i 12 e i 18 anni, incidenti stradali e con l’aiuto di esperti di infortunistica stradale e psicologi i ragazzi hanno potuto riflettere sui comportamenti salvavita che in situazioni di rischio possono evitare l’incidente. Si tratta di un approccio nuovo all’educazione stradale, che ha coinvolto in maniera attiva i giovani. “E’ un progetto di grande interesse – ha spiegato Simona Pianese, dirigente scolastico della Scuola Media Settembrini – perché serve a far crescere il senso di responsabilità dei giovani”.

Secondo l’Adiconsum il patentino obbligatorio, assieme alla patente a punti, hanno contribuito in modo rilevante alla riduzione degli incidenti stradali. Nei primi tre anni di attuazione di questi provvedimenti, ha evidenziato l’Adiconsum, è stata registrata complessivamente una riduzione delle vittime del 25% rispetto al periodo precedente, con ben circa 2.000 morti e 50.000 feriti in meno. Sono i numeri, poi, a dimostrare l’importanza del patentino.

CONDIVIDI