Home Personale Supplenze brevi, come sono regolate e come vengono pagate

Supplenze brevi, come sono regolate e come vengono pagate

CONDIVIDI
  • Credion

La circolare del Miur del 28 agosto 2018 disciplina il conferimento delle supplenze per il corrente anno scolastico.

I contratti a tempo determinato, si legge nella nota, devono indicare la data di termine: quindi contratti con data certa e non più fino all’avente diritto, quando si è in attesa della pubblicazione di nuove graduatorie. I contratti potranno tuttavia essere risolti in seguito all’individuazione di un nuovo avente titolo a seguito dell’intervenuta approvazione di nuove graduatorie.

Icotea

Da segnalare, per quanto riguarda le supplenze brevi, in particolare, così come recita l’art.28 comma 1 del nuovo CCNL 2016/18,  l’indisponibilità del docente di potenziamento per le supplenze fino a 10 giorni non solo per le ore di insegnamento curriculare ma anche per ogni altra attività deliberata nel PTOF.

Le supplenze brevi e saltuarie. Le info utili

Le supplenze brevi e saltuarie sono regolate da un decreto del Miur che concede agli Uffici scolastici territoriali la facoltà di convocare ed assumere del personale docente a tempo determinato, durante l’anno scolastico, (dal 31 agosto fino al 30 giugno) attraverso le graduatorie ad esaurimento.

Possono accedere gli aspiranti utilmente collocati in graduatoria che accettino senza riserve la proposta di assunzione.

Quanto guadagna un docente con meno di 18 ore settimanali? I calcoli saranno approssimativi in quanto non sarà possibile stabilire le detrazioni precise, poiché dipendono dalle addizionali regionali.

I valori dello stipendio medio netto mensile sono questi:

  • supplenza di 2 ore: 175 euro;
  • supplenza di 4 ore: 382 euro;
  • supplenza di 6 ore: 503 euro;
  • supplenza di 8 ore: 785 euro;
  • supplenza di 10 ore: 956 euro;
  • supplenza di 12 ore: 1.057 euro;
  • supplenza di 14 ore: 1.208 euro;
  • supplenza di 16 ore: 1.329 euro;
  • supplenza di 18 ore: 1.460 euro.

Dalla stipula del contratto al pagamento: ecco come vengono pagati i supplenti