Home Personale Problemi sulle utilizzazioni, tutto liscio sulla chiamata diretta

Problemi sulle utilizzazioni, tutto liscio sulla chiamata diretta

CONDIVIDI

Come avevamo già scritto ieri 25 giugno 2018, l’incontro su utilizzazioni 2018/2019 e chiamata diretta è stato affrontato, principalmente e prioritariamente, dal punto di vista politico.

ESITO DELL’INCONTRO AL MIUR SULLA QUESTIONE CHIAMATA DIRETTA

Icotea

Possiamo parlare di una vera e propria fumata bianca sulla questione politico-contrattuale della chiamata diretta. Miur e sindacati si sono trovati pienamente d’accordo sulla cancellazione immediata della chiamata diretta.

Nel pomeriggio ci sarà la firma sull’accordo contrattuale della chiamata diretta sulle base dei punti di seguito riportate.

Saranno gli uffici scolastici provinciali a fare l’assegnazione da ambito a scuola sulla base del punteggio della mobilità a partire dalla scuola che indica il docente.

Inserimento scuola a Polis dal 28/6 al 5/7 per il primo ciclo, dal 13/7 al 23/7 per il secondo ciclo. Pubblicazione assegnazioni da parte degli uffici dal 9/7 al 13/7 primo ciclo, dal 24/7 al 27/7 secondo ciclo. Prima si assegnano coloro che fruiscono delle precedenze, poi gli altri.

 

NON SI SBLOCCA LA TRATTATIVA SU UTILIZZAZIONI E ASSEGANZIONI PROVVISORIE 2018/2019

Difficile la risoluzione dei nodi politici proposti dai sindacati sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2018/2019. Non è certo che si raggiunga un accordo tra le parti, molto probabile, ma non scontata, la proroga del CCNI 2017/2018, senza alcuna modifica, anche per il 2018/2019.

Ci saranno altri incontri per definire la questione del CCNI mobilità annuale 2018/2019, tuttavia il tempo stringe ed entro il mese di giugno si dovrà decidere il da farsi.