Home Alunni Alternanza scuola-lavoro: in arrivo una piattaforma per scuole, strutture ospitanti, studenti e...

Alternanza scuola-lavoro: in arrivo una piattaforma per scuole, strutture ospitanti, studenti e famiglie

CONDIVIDI

Nell’anno scolastico 2017/2018 l’alternanza entra a regime completo e il Miur metterà a disposizione di scuole, strutture ospitanti, studenti e famiglie una piattaforma di gestione dell’alternanza scuola-lavoro.

Lo ha anticipato il Miur, con la nota 2691 del 15 novembre 2017, comunicando che seguirà ulteriore nota in cui sarà annunciata l’apertura della piattaforma.

Icotea

Questo nuovo strumento, integrato con il Registro Nazionale dell’Alternanza Scuola Lavoro, realizzato da Unioncamere, oltre a contenere le informazioni sugli adempimenti per attivare i percorsi di alternanza, conterrà anche una serie di esperienze di alternanza presenti sul territorio nazionale.

Per le scuole sarà dunque più facile ricercare le strutture più idonee in base alla vicinanza geografica, all’interesse professionale, all’attività economica e alla disponibilità di accoglienza, nonché monitorare lo status delle candidature e stipulare tempestivamente le convenzioni.

Con la piattaforma sarà anche possibile co-progettare i percorsi di Alternanza, produrre i patti formativi e gestire le presenze delle studentesse e degli studenti attraverso i registri.

Lo strumento, come detto, servirà anche alle strutture ospitanti per entrare in contatto con le scuole del proprio territorio.

A seconda del ruolo rivestito dai vari soggetti che vi accedono (Dirigenti scolastici, Referente ASL, Docente Tutor, Rappresentante legale della Struttura Ospitante, Tutor aziendale, Studenti e Famiglie), saranno presenti sulla piattaforma delle “scrivanie” con operatività diversificate.

Quindi, ad esempio, la scrivania dello studente permetterà di usufruire gratuitamente del percorso formativo obbligatorio sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro da svolgere in modalità e-learning, realizzato insieme a INAIL. Inoltre gli studenti, tramite una specifica funzione presente sulla propria scrivania, possono segnalare le criticità riscontrate durante l’esperienza di alternanza.