Home Alunni Alternanza scuola-lavoro: casi di sfruttamento

Alternanza scuola-lavoro: casi di sfruttamento

CONDIVIDI
  • Credion

L’alternanza scuola-lavoro sarebbe una forma di sfruttamento: a denunciarlo l’Unione degli Studenti Puglia, che in questi giorni ha lanciato la campagna “Alternanza-sfruttamento? A scuola #ionofacciopraio”, per portare alla luce i casi di ‘uso distorto’ di tale percorso formativo.

Nel corso delle mobilitazioni autunnali, più volte gli studenti hanno denunciato veri e propri casi di sfruttamento, con percorsi di alternanza durante i quali gli studenti erano utilizzati come manodopera gratuita da enti e aziende, svolgendo mansioni per nulla relative al loro percorso di studi e senza avere dunque alcun ritorno in termini di formazione.

Icotea

 

{loadposition deleghe-107}

 

“Oggi in tutta la regione abbiamo avviato una campagna di denuncia e rivendicazioni sull’alternanza scuola-lavoro. Per questo, pubblica baritoday.it riportando la denuncia degli studenti, consegneremo in Puglia e in tutta Italia presso gli Uffici Scolastici una copia dello Statuto degli studenti in alternanza, proposta che il MIUR deve necessariamente adottare e che proponiamo venga inserita anche nella legge regionale su alternanza e apprendistato. Vogliamo diritti e tutele che permettano agli studenti di partecipare a percorsi realmente formativi e non, come troppo spesso accade, ad occasioni di sfruttamento”.  

 

La Tecnica della Scuola – ente accreditato Miur – propone un corso online della durata di 2 ore “L’alternanza scuola lavoro: un valore aggiunto”:

 

> Mercoledì 22 febbraio 2017 – Dalle ore 16.30 alle 18.30

 

> PUNTI TEMATICI CHE SARANNO AFFRONTATI

  • Cenni sugli aspetti normativi dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
  • Individuazione e analisi delle “competenze” nei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro
  • Progettazione di un curricolo per competenze: collaborazione tra scuola e azienda
  • L’alternanza scuola lavoro in Impresa Formativa Simulata

 

VAI ALLA SCHEDA COMPLETA DEL CORSO