Home Personale Autorizzato concorso per docenti di IRC in attesa del bando

Autorizzato concorso per docenti di IRC in attesa del bando

CONDIVIDI

Il 28 settembre del 2021 il presidente del consiglio dei ministri ha autorizzato l’avvio delle procedure per l’espletamento di due concorsi per titoli ed esami per l’immissione in ruolo dei docenti di religione cattolica da espletare su base regionale per coprire 5116 posti nel triennio 2021/2024.

Titoli ritenuti validi per l’IRC

 Secondo quanto stabilito dal decreto n° 70 del 24/07/2020

Icotea

·        Baccalaureato e licenza in teologia (con le sue varie specializzazioni);

·         Attestato di compimento del Corso di Teologia in un seminario maggiore;

·        Laurea magistrale in Scienze Religiose;

·        Licenza in Scienze Bibliche o sacra Scrittura;

·        Licenza in Scienze dell’Educazione con specializzazione in “Educazione e Religione”;

·        Laurea Magistrale in Scienze dell’Educazione con specializzazione in “Pedagogia e didattica della Religione” e in “Catechetica e Pastorale giovanile”;

·        Licenza in Missiologia.

Chi può partecipare

Possono partecipare i candidati in possesso, oltre ad uno dei titoli culturali previsti dal decreto n° 70 del 24/07/2020, di un certificato d’idoneità diocesana rilasciato dai responsabili diocesani competenti 90 giorni prima la data di presentazione della domanda per partecipare al concorso. 

Dove può partecipare

Il docente in possesso del certificato d’idoneità rilasciato dall’ordinario diocesano competente per territorio può concorrere soltanto per i posti disponibili nel territorio di pertinenza della diocesi. 

Riserva dei posti

Secondo quanto stabilito dal decreto 126 del 2019 il 50% dei posti a concorso sarà riservato al personale docente di religione cattolica, che abbia svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, nelle scuole del sistema nazionale d’istruzione, sempre in possesso del riconoscimento d’idoneità rilasciato dall’Ordinario diocesano.