Home Archivio storico 1998-2013 Generico Borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità...

Borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata

CONDIVIDI
  • Credion
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato nella G.U. del 2 gennaio 2007 – 4ª serie speciale n. 1 (“Concorsi ed esami”) il bando per l’assegnazione di borse di studio in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata.
Nel bando vengono individuati i soggetti che hanno titolo all’assegnazione delle borse di studio e le modalità da seguire per inoltrare le istanze.
100 borse di studio – dell’importo di euro 2.582,28 ciascuna – vengono riservate agli studenti universitari per l’anno accademico 2005-2006; 400 sono le borse di studio, ciascuna di importo pari a euro 206,58, da assegnare, per l’anno scolastico 2005-2006, agli alunni della scuola elementare e della scuola secondaria di primo grado; sono invece 340 le borse di studio per l’anno scolastico 2005-2006, per gli studenti della scuola secondaria superiore dell’importo di € 516,46 ciascuna.
Le domande devono essere presentate o spedite entro il termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale (scadenza, quindi, fissata al 1° febbraio).
Gli Uffici scolastici regionali o le Università provvedono ad istruire le domande pervenute per la parte di competenza e poi trasmettono le domande alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per il Coordinamento amministrativo.