Home Personale Burnout a scuola, ne soffre il 52% dei 728 dirigenti scolastici intervistati...

Burnout a scuola, ne soffre il 52% dei 728 dirigenti scolastici intervistati da DirigentiScuola

CONDIVIDI

Il 52% del personale dirigente intervistato dal Sindacato dei presidi DirigentiScuola ha un alto rischio di esaurimento emotivo e il 23% di depersonalizzazione.

Questi sono i risultati di una ricerca commissionata appunto dal Sindacato, che sarà presentata giovedì 25 novembre, alle ore 9:30, nell’ambito dell’evento dal titolo “Dirigenti scolastici: una professione a rischio? Indagine sul burn out”.

Icotea

L’obiettivo della ricerca, che ha coinvolto 728 dirigenti, per la maggior parte donne, pari circa al 10% della rappresentanza nazionale, è mettere in luce le numerose pressioni sociali e burocratiche cui sono sottoposti sistematicamente i dirigenti scolastici.

Essere dirigente scolastico oggigiorno – commenta il presidente di DirigentiScuola, Attilio Fratta – vuol dire avere a che fare con responsabilità insormontabili, ricevendo una gratificazione sociale ed economica assolutamente non adeguata, e non paragonabile agli altri dirigenti della pubblica amministrazione”.

La conferenza si terrà a Roma, in Via Panisperna 255, alle 9.30e potrà anche essere seguito in streaming all’indirizzo https://stream.meet.google.com/stream/21b1977e-0231-4a77-94cc-4c51ce380cec

All’evento, moderato da Stefano Di Traglia, direttore Comunicazione e Sviluppo di Consenso Europa, società di relazioni istituzionali e comunicazione, è prevista la presenza del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Insieme al presidente Fratta, si confronteranno la presidente Codirp, la Confederazione della dirigenza pubblica Tiziana Cignarelli, le curatrici dell’indagine, Rossana Gabrieli e Rita Guadagni, il direttore della Rivista Scientifica “Direzione del Personale – HR Online”, Paolo Iacci, il segretario generale Aupi, Mario Sellini, e il presidente Fondazione Area Radiologica, Francesco Lucà.