Home Archivio storico 1998-2013 Personale Ccni Aree a rischio: slittano i termini

Ccni Aree a rischio: slittano i termini

CONDIVIDI
  • GUERINI

Le operazioni connesse al dimensionamento della rete scolastica slitta i termini per l’invio, da parte degli Uffici scolastici regionali, degli elenchi delle nuove scuole e dei progetti selezionati previsti dal Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2012/2013.

Con la nota prot. n. 3061 del 28 maggio 2012 il MIUR ha comunicato che la scadenza, inizialmente fissata per il 31 luglio, viene prorogata al 30 settembre 2012. Contestualmente ciascun U.S.R. dovrà procedere all’inserimento dei dati delle scuole selezionate con modalità on-line, secondo le istruzioni che verranno fornite successivamente.
Devono essere, invece, rispettati i termini indicati per avviare il monitoraggio delle azioni relative all’anno scolastico 2011/2012 e per la definizione della nuova contrattazione decentrata, già determinata al 20 giugno. A partire da tale data, gli UU.SS.RR. dovranno, inoltre, informare le scuole sull’avvio delle procedure e dei criteri di presentazione dei progetti, indicare la data entro la quale presentare i progetti e procedere alla successiva analisi e selezione degli stessi.
È importante che ogni U.S.R. faccia pervenire alle scuole selezionate la comunicazione relativa all’approvazione del progetto presentato, nei primi giorni di settembre, in tempi congrui con l’avvio della programmazione formativa.