Home Personale Chiarimenti di NoiPA sul 730 precompilato

Chiarimenti di NoiPA sul 730 precompilato

CONDIVIDI

Con Informativa n. 35 del 29 aprile 2015 il MEF ha pubblicato sul portale NoiPA una serie di chiarimenti in relazione ai criteri adottati dall’Agenzia delle entrate per la predisposizione del modello 730 precompilato.

Per il 2015 sono destinatari del 730 precompilato i contribuenti che, contemporaneamente soddisfino le seguenti condizioni:

Icotea
  • abbiano presentato il 730/2014, oppure il modello Unico persone fisiche/2014 pur avendo i requisiti per presentare il modello 730;
  • siano maggiorenni
  • non risultino, dalla dichiarazione dell’anno scorso, legalmente incapaci
  • nel 2014 abbiano percepito redditi di lavoro dipendente e assimilati, per i quali i sostituti d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) abbiano trasmesso nei termini all’Agenzia delle Entrate la Certificazione Unica 2015 (ex Cud)
  • nel 2014 non abbiano avuto una partita Iva attiva nemmeno per un giorno (a eccezione dei produttori agricoli che si avvalgono del regime di esonero).

Inoltre, il 730 precompilato non viene predisposto per i contribuenti per i quali, alla data di elaborazione della dichiarazione, sia noto il decesso all’Anagrafe Tributaria.

Verificato tutto ciò, bisogna comunque considerare che il 730 precompilato non viene predisposto se, con riferimento al 2013, il contribuente ha presentato dichiarazioni correttive nei termini o integrative, per le quali, al momento della elaborazione della dichiarazione 730 precompilata, è ancora in corso l’attività di liquidazione automatizzata.

Ulteriori informazioni di dettaglio possono essere visualizzate al seguente link https://info730.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/domande-frequenti