Home Personale Collegio docenti convocato il 30 dicembre, ma la motivazione è dubbia

Collegio docenti convocato il 30 dicembre, ma la motivazione è dubbia

CONDIVIDI

In un Istituto Comprensivo della provincia di Latina, solo per la sezione primaria, la Dirigente scolastica ha la brillante idea di convocare un Collegio straordinario per il 30 dicembre 2019, ma quello che più meraviglia, lasciando dei dubbi, è la motivazione che adduce la Ds per garantire la straordinarietà della riunione collegiale.

Circolare della Dirigente scolastica

In data 27 dicembre 2019, la Dirigente scolastica di un Istituto Comprensivo della provincia di Latina, invia con urgenza, la comunicazione della convocazione straordinaria di un Collegio docenti per la sezione primaria.

La Ds scrive: “Il personale in indirizzo è convocato in via straordinaria, urgente e non differibile, per il giorno 30 dicembre 2019, alle ore 10.00, presso l’aula magma del plesso centrale, per esaminare i seguenti punti all’ordine del giorno: 1) Organizzazione tempo scuola ordinario; deliberazione; 2) Assegnazioni docenti alle classi; deliberazione.

ICOTEA_19_dentro articolo

Vista l’urgenza di rivedere l’intera organizzazione oraria e di assegnazione dei docenti alle classi, si prega di essere puntuali e di non mancare. Dalle deliberazioni collegiali assunte si dovrà poi provvedere alle associazioni sul Registro Elettronico in vista del 7 gennaio 2020, giorno in cui riprenderanno regolarmente le lezioni. Tale operazione è a carico di tutte le docenti, non soltanto delle responsabili di plesso”.

Collegio straordinario deve avere giusta motivazione

Riguardo la convocazione di collegi dei docenti a carattere straordinario, diciamo, che per il motivo d’urgenza e improrogabilità, possono essere convocati anche 24 ore prima della seduta con le stesse modalità dei collegi ordinari, ma soprattutto motivandoli con richieste di delibere reali e improrogabili. Non avrebbe legittimità una convocazione straordinaria, soprattutto durante le vacanze di Natale e Capodanno, su delibere che non attengano al Collegio docenti o per comunicazioni e informative del Dirigente scolastico.

La Dirigente scolastica della provincia di Latina, motiva la convocazione con richiesta di delibere urgenti e non prorogabili, quindi la sua convocazione urgente del Collegio per il 30 dicembre 2019 sembrerebbe regolare e legittima.

Il dubbio della regolarità di tale convocazione sono le delibere richieste al Collegio docenti. È utile sapere che il Collegio docenti non delibera sui criteri di assegnazione dei docenti alle classi, perché tale delibera spetta, ai sensi dell’art.10 del d.lgs. 297/94, al Consiglio di Istituto.

È da sottolineare  che per l’art.10, comma 4, del d.lgs. 297/94 il Consiglio di Circolo o di Istituto indica, altresì, i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione ad esse dei singoli docenti, all’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, del circolo o dell’istituto, e stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi,  e  che per l’art.7, comma 2 lettera b), del d.lgs. 297/94 il Collegio dei docenti formula proposte al direttore didattico o al preside per la formazione, la composizione delle classi e l’assegnazione ad esse dei docenti, per la formulazione dell’orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal Consiglio di Circolo o d’Istituto.

Da quanto suddetto la circolare della Ds, con convocazione urgente del Collegio docenti appare illegittima nella motivazione e nella richiesta di deliberazione. La Ds avrebbe dovuto convocare il Consiglio di Istituto per i problemi sollevati nella convocazione straordinaria del Collegio.

Quello che non appare chiaro, almeno in apparenza, è per quale motivo la Dirigente scolastica chieda una delibera sull’assegnazione dei docenti alle classi a dicembre. La domanda che sorge spontanea è: “ Con quali criteri la DS ha assegnato i docenti alle classi a settembre?”.