Home Personale Commissioni maturità 2019, Flc Cgil Taranto denuncia irregolarità

Commissioni maturità 2019, Flc Cgil Taranto denuncia irregolarità

CONDIVIDI

Mentre alle 8,30 del 17 giugno 2019 si insediano le Commissioni degli esami di Stato 2018/2019, la Flc Cgil di Taranto denuncia irregolarità nella loro composizione. Anomalie riscontrate non solo in Puglia ma anche in Calabria.

La Denuncia della Flc Cgil di Taranto

La Segretaria Generale della Flc Cgil di Taranto Angela Dragone invia, al Miur, all’USR Puglia e all’UST di Taranto una urgente richiesta di verifica di alcune anomalie avvenute nelle nomine dei Presidenti di Commissione degli esami di Stato 2018/2019.

In particolare viene segnalato che è stata assegnata la presidenza di Commissione degli esami di Stato 2018/2019 di una scuola del comune di Taranto ad un docente che si trova utilizzato, già da un triennio, con comando presso il Miur, ma con sede ed ufficio nello stesso comune di Taranto.

ICOTEA_19_dentro articolo

Una altra docente è stata nominata Presidente in un’altra scuola di Taranto pur non avendo i 10 anni di ruolo come previsto al punto 2 della circolare Miur n.5222 del 26 marzo 2019, in cui è scritto che ai sensi dell’art. 16, co. 5, del d.lgs. n. 62 del 2017, e dell’art. 3 del d.m. n. 183 del 2019, presso l’Ufficio scolastico regionale è istituito l’elenco dei presidenti di commissione dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione. È utile sottolineare che in tale elenco possono entrare anche i docenti in servizio nelle istituzioni scolastiche dell’istruzione secondaria di secondo grado statale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, con almeno dieci anni di servizio di ruolo.

Tra l’altro la Flc Cgil di Taranto chiede di fare chiarezza rispetto l’entrata in ruolo, attraverso un ricorso al TAR del 2010, di alcuni docenti che sono stati inseriti nell’elenco dei Presidenti della Regione Puglia, in quanto appare dubbia la loro posizione giuridica del ruolo. Viene anche richiesta dalla sindacalista Angela Dragone, contestualmente, la rettifica dell’albo regionale del personale individuabile come presidente di commissione con l’esclusione di tutti i docenti incompatibili con la carica di presidente di commissione per gli Esami di Stato del II ciclo di istruzione.

Anomalie in altre Regioni dell’elenco dei Presidenti

Anche in altre regioni di Italia sono stati sollevati casi di incompatibilità nella composizione dell’elenco dei presidenti di Commissione degli esami di Stato 2018/2019. Anche alcune nomine sono risultate viziate da incompatibilità e risulta una totale mancanza di controllo degli uffici preposti.