Home Didattica Comportamento antisociale in classe? Lavorare sulle Life Skills

Comportamento antisociale in classe? Lavorare sulle Life Skills

CONDIVIDI

Cosa è il disturbo antisociale? Cosa è tipico di un comportamento antisociale? Come il comportamento antisociale può essere contenuto grazie alle life skills? (VAI AL CORSO)

Il comportamento antisociale è di colui che tende a non rispettare le regole e a comportarsi in modo del tutto irrispettoso nei confronti degli altri, violando puntualmente le regole stabilite e i diritti degli altri. Secondo la definizione del DSM 5 (manuale diagnostico), si tratta di un disturbo che si manifesta in circa il 3% dei maschi e l’1% delle femmine e che inizia nell’infanzia o nella prima adolescenza e continua nell’età adulta.

Icotea

Insomma, una problematica che sin da subito coinvolge la scuola e le dinamiche di gruppo entro la classe. Naturalmente, per parlare di disturbo, deve trattarsi di un comportamento continuativo, persistente e non di un fatto occasionale. In entrambi i casi (comportamento continuativo oppure occasionale) lavorare sulle Life skills in classe offre benefici in termini di prevenzione di atteggiamenti e di comportamenti antisociali.

Life skills

Ecco le principali life skills funzionali a garantire un maggiore benessere psicofisico di bambini e ragazzi. Ma cosa sono esattamente le life skills?

  • Decision making (capacità di prendere decisioni);
  • Problem solving (capacità di risolvere i problemi);
  • Creatività;
  • Senso critico;
  • Comunicazione efficace;
  • Skills nelle relazioni interpersonali;
  • Autocoscienza;
  • Empatia;
  • Gestione delle emozioni;
  • Gestione dello stress.

Le life skills sono quell’insieme di competenze, abilità personali, cognitive, sociali, emotive e relazionali che permettono agli individui di affrontare le sfide quotidiane della vita, rapportandosi a sé stessi e agli altri con fiducia nelle proprie capacità e con atteggiamento positivo e costruttivo.

Life skills a scuola

Nel contesto scolastico, promuovere le life skills ha lo scopo di prevenire atteggiamenti antisociali, promuovere autoefficacia e collaborazione tra pari ed indirizzare gli alunni verso un percorso di autoconsapevolezza e responsabilizzazione verso il proprio status di “cittadino, lavoratore responsabile, partecipe alla vita sociale, capace di assumere ruoli e funzioni in modo autonomo, in grado di saper affrontare le vicissitudini dell’esistenza” (OMS).

Il documento di Ginevra del 1994 dichiara che i programmi educativi che lavorano sulle Life skills hanno efficacia nella prevenzione all’uso delle droghe, della violenza, alle gravidanze precoci.

Il corso

Su questi argomenti il corso del nostro formatore Marco Catania LIFESKILLS: conoscerle, promuoverle, svilupparle – 9ª ed, in programma a partire dal 4 febbraio 2021.

Due obiettivi del corso

Due importanti obiettivi del corso sono:

  • dare ai docenti degli strumenti pratici da poter applicare semplicemente in classe per poter promuovere l’apprendimento ed il consolidamento delle life skills.
  • creare un contesto d’apprendimento più cooperativo, migliorando le competenze sociali degli alunni.