Home I lettori ci scrivono Concorso bufala: ancora disparità di trattamento

Concorso bufala: ancora disparità di trattamento

CONDIVIDI
  • Credion

Salve sono un’insegnante che parteciperà al concorso truffa per infanzia e primaria.
Premetto che sono dalla parte di chi oggi ha proposto ricorso  ingiustamente escluso dal concorso perché non abilitato.
Però vorrei riflettere e farvi riflettere su una cosa.
Si parla già di una prova supplettiva per i ricorrenti che avranno una sentenza positiva. Bene considerati i tempi lunghi della giustizia è chiaro che questa prova si svolgerà non a breve, tra l’altro è stato già annunciato.
Quindi facendo due conti i ricorrenti saranno avvantaggiati da molti fattori.
Più tempo per studiare, svelate le modalità di svolgimento della prova, le domande tipiche, potranno spostare la loro attenzione alla programmazione e metodologia e lasciar perdere queste tanto sponsorizzate Avvertenze generali che hanno portato via la maggior parte del nostro studio.
Magari si ritroverà i non abilitati in cattedra e gli abilitati a casa, avrà poi il coraggio di guardarsi allo specchio?
Complimenti ancora alla sig.ra Ministra!