Home Concorsi Concorso scuola, ancora quesiti errati? Fiumi di segnalazioni dai nostri lettori

Concorso scuola, ancora quesiti errati? Fiumi di segnalazioni dai nostri lettori

CONDIVIDI

Dopo l’ennesimo articolo della Tecnica della Scuola (nella giornata di ieri 22 aprile) che raccoglie le segnalazioni di errori al concorso da parte dei nostri lettori, altre dozzine di segnalazioni sono arrivate alla nostra redazione. Ne raggruppiamo qualcuna (non potendo per ovvie ragioni riportarle tutte), ma sarà il Ministero dell’Istruzione ad avere l’ultima parola circa l’effettiva presenza di errori nei quesiti concorsuali, come già accaduto nello strafalcione relativo alla libertà di insegnamento.

Classe di concorso 060

Il lettore ci scrive che alcuni quesiti, “oltre a NON essere chiaramente contestualizzati e dunque interpretabili, contenevano possibilità di risposta multipla, in quanto erano posti in palese forma ingannevole; altri quiz, a seguito di un riscontro, sono risultati addirittura errati”.

Icotea

Il lettore contesta l’ambiguità di alcune domande del test dove viene indicata e considerata esatta una risposta a suo avviso errata o dove viene riscontrata: l’assenza, tra le 4 opzioni, di una risposta inequivocabilmente esatta; e/o la presenza di più risposte esatte tra quelle proposte. Si tratterebbe delle domande: 10,14,16,23,26,37.

Quanto ai quesiti formalmente errati o contenenti più risposte valide o addirittura nessuna perché imprecise, si tratterebbe delle domande 21,39, 18, 1.

IL RECLAMO DETTAGLIATO DEL LETTORE

Classe di concorso A049

Il lettore ci segnala che “oltre alla inadeguatezza della tipologia di concorso, molte sono state le domande imprecise e ambigue che hanno indotto a commettere errori, escludendo pertanto dalla prova orale candidati che avrebbero potuto invece dimostrare le loro competenze nella propria disciplina”. 

Le domande/risposte risultate fuorvianti ed errate, pertanto soggette a contestazione, sarebbero le seguenti:

  1. Frequenza cardiaca a riposo nei ragazzi di 12 anni: dopo diverse consultazioni su siti internet, testi e manuali di fisiologia e di medicina dello sport, pubblicazioni su riviste scientifiche attraverso la ricerca di articoli su pubmed, non si può affermare con certezza che la frequenza cardiaca nel ragazzo dodicenne sia maggiore nell’adulto. Tale concetto è più evidente nel neonato e nell’infante. Pertanto era corretta più di una risposta.
  2. Salto in lungo: le opzioni di risposta erano tutte sbagliate. I movimenti nelle due tipologie di salto sono completamente differenti.
  3. Durata delle insufflazioni: il testo originale di riferimento è già poco preciso in quanto riporta in due diverse pagine “almeno un secondo” e “un secondo”. Partendo dal significato della parola “almeno” della lingua italiana, che significa uguale o maggiore di uno, potevano essere giuste 3 risposte (1,3,5 secondi).

Classe di concorso A042

Un lettore ci segnala che una domanda è mal posta e addirittura con risposte errate: “In una lamina di lunghezza L, larghezza b ed altezza h, sotto carico di flessione F posizionato in punta, perpendicolarmente all’asse longitudinale e parallelamente a quello verticale la domanda non dice quali sono i vincoli della lamina. Per la risposta corretta: lungo la linea d’asse vale s(x)=(6Fx)/(bh2), se considero lungo l’asse la S(x)=0″.

Classe di concorso AA25

Una lettrice ci segnala “non pochi quesiti discutibili”.

In particolare:

  1. Rêver de/par: quesito formulato nella maniera scorretta e non rispondente alla grammatica francese (uso scorretto del passivo con questo verbo); immotivata la richiesta della preposizione che introduce il complemento d’agente. L’inesattezza del quesito è stata verificata dall’Académie Française.
  2. Casistica: due possibili risposte corrette. Risposta non univoca. Trattasi di un futuro nel passato, da rendersi in francese con il condizionale presente. Entrambe le forme attiva e passiva (opzioni b & c ), per la particolarità del verbo débarquer, devono considerarsi accettate. Errore verificato.
  3. Google Lens: differenza di utilizzo dell’app da telefono rispetto al suo utilizzo a PC.
  4. BD: la frase è formulata in modo da indurre in errore mancando di punto esclamativo.

Classe di concorso AB24

Il quesito in oggetto è il numero 41

Una lettrice ci segnala:

“Attenzione! Jigsaw activities possono essere definite una tipologia di information gap activities, concetto tra l’altro espressamente riportato nel sito del British Council, sito che chiedo venga opportunamente consultato: https://www.teachingenglish.org.uk/article/jigsaw
Pertanto si evince che questa domanda poteva prevedere due risposte valide, la B e la D”.

Classe di concorso AB24

Una lettrice ci segnala che “In seguito all’analisi della prova scritta si sono riscontrati diversi quesiti errati e fuorvianti, nonché quesiti in cui più di una risposta si può ritenere corretta”.

LA SEGNALAZIONE DETTAGLIATA DEL LETTORE

Classe di concorso A040

Secondo il nostro lettore la domanda che segue non presenta alcuna risposta corretta tra le 4 proposte, sono tutte totalmente o parzialmente errate. 

Classe di concorso A022

La nostra lettrice segnala l’inesattezza di un quesito. 

LA SEGNALAZIONE DETTAGLIATA DELLA LETTRICE

Classe di concorso A013

Classe di concorso AA25

Una lettrice ci segnala “quesiti discutibili”.

1. Domanda 11: Cette maison est revée ………….tous (à-de-a-par) 
Casisitica A: domanda non corretta.
La costruzione della frase in francese con il verbo rêver al passivo risulta “forzata”, non usata in francese.
Casistica B: due risposte esatte possibili. 
Se l’intenzione era di usare rêver come verbo di opinione, questo può reggere sia il PAR che il DE. 
 
2. Domanda 7: Préambule de la Costitution de 1958
Casistica: domanda non formulata correttamente.
La domanda è ambigua perché il candidato deve far riferimento al Préambule del 1958 (testo originale) o al Préambule del 1958 (testo con modifica del 2005 e integrazione della Charte de l’environnement)? 
 
3. Domanda 19: L’impatto delle tecnologie digitali
Casistica: due risposte possibili
Seppur la risposta che completa la domanda è letteralmente quella data, viene ribadito più volte nei testi di riferimento che le competenze digitali accrescono in primis “la motivazione degli studenti” .
 
4. Domanda 9: Funzionalità di Google Lens
Casistica: domanda non precisa
Perché fosse corretta unicamente l’opzione indicata, la domanda doveva riferirsi specificatamente alla APP Google Lens, in quanto Google Lens usata dal PC presenta funzioni limitate rispetto all’APP.
 
5.Domanda 27: Carte Vitale
Casistica: domanda fuorviante 
Sulla Carte Vitale è apposta la dicitura “assurance maladie” scritta in minuscolo come riportato esattamente nell’altra risposta ritenuta dai candidati anch’essa valida. Tra l’altro, è indispensabile sottoscrivere prima l’assurance maladie per ottenere la Carte Vitale e non viceversa.
 
6. Domanda 12 Que de BD j’ai lu_
Il termine BD può essere tradotto al singolare o al plurale e “que de” regge un singolare o un plurale, quindi era d’obbligo l’accordo al femminile del participio passato perché BD è sempre femminile ma BD può esprimere sia il plurale che il singolare. Tra l’altro que de viene usato nelle esclamative e nel testo manca proprio il punto esclamativo tratto indispensabile e caratterizzante della frase esclamativa.