Home Attualità Coonavirus, Gelmini: aiutiamo i bambini senza computer, sport e catechismo, sono oltre...

Coonavirus, Gelmini: aiutiamo i bambini senza computer, sport e catechismo, sono oltre un milione

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In questi giorni di scuole chiuse e di permanenza coatta a casa per via del Coronavirus, solo in Italia ci sono oltre un milione e mezzo di bambini che non posso fare quasi nulla perché privi di computer e di connessioni al web, non fanno più sport e nemmeno catechismo. Vanno aiutati, sostenendo i loro genitori. A dirlo è stata Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo il 15 aprile a “La vita in diretta”, su Rai Uno.

“Aiutiamo i genitori”

“Abbiamo bisogno di sostegni per le famiglie, e per i ragazzi e i bambini che stanno vivendo un momento davvero non facile”, ha detto l’ex ministra.

ICOTEA_19_dentro articolo

“I nostri ragazzi oggi non hanno più la scuola, non hanno lo sport, non hanno più il catechismo, non hanno più contatti esterni. Aiutiamo i genitori: non è giusto che un milione e 600 mila studenti, non avendo in casa un computer, non possano accedere alle lezioni a distanza. Occupiamoci degli ultimi e rimbocchiamoci le maniche”, ha concluso Maria Stella Gelmini.

Didattica a distanza, il lavoro sommerso dei docenti aumenta: da casa lavorano di più

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nuovo Modello Autodichiarazione 26.03.2020 Editabile

LE FAQ UFFICIALI

Coronavirus e scuole chiuse, tutto quello che c’è da sapere: norme

Preparazione concorso ordinario inglese