Home Attualità Coonavirus, Gelmini: aiutiamo i bambini senza computer, sport e catechismo, sono oltre...

Coonavirus, Gelmini: aiutiamo i bambini senza computer, sport e catechismo, sono oltre un milione

CONDIVIDI
  • GUERINI

In questi giorni di scuole chiuse e di permanenza coatta a casa per via del Coronavirus, solo in Italia ci sono oltre un milione e mezzo di bambini che non posso fare quasi nulla perché privi di computer e di connessioni al web, non fanno più sport e nemmeno catechismo. Vanno aiutati, sostenendo i loro genitori. A dirlo è stata Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo il 15 aprile a “La vita in diretta”, su Rai Uno.

“Aiutiamo i genitori”

“Abbiamo bisogno di sostegni per le famiglie, e per i ragazzi e i bambini che stanno vivendo un momento davvero non facile”, ha detto l’ex ministra.

Icotea

“I nostri ragazzi oggi non hanno più la scuola, non hanno lo sport, non hanno più il catechismo, non hanno più contatti esterni. Aiutiamo i genitori: non è giusto che un milione e 600 mila studenti, non avendo in casa un computer, non possano accedere alle lezioni a distanza. Occupiamoci degli ultimi e rimbocchiamoci le maniche”, ha concluso Maria Stella Gelmini.

Didattica a distanza, il lavoro sommerso dei docenti aumenta: da casa lavorano di più

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nuovo Modello Autodichiarazione 26.03.2020 Editabile

LE FAQ UFFICIALI

Coronavirus e scuole chiuse, tutto quello che c’è da sapere: norme