Home Personale Dirigenti scolastici, arriva il portfolio on line per valutarli

Dirigenti scolastici, arriva il portfolio on line per valutarli

CONDIVIDI
webaccademia 2020

A poche ore di distanza dell’annuncio di una manifestazione nazionale proclamata dal primo sindacato dei presidi, l’Anp, il Miur risponde con un’iniziativa sulla loro valutazione.

Si tratta dell’attivazione elettronica del cosiddetto portfolio del dirigente scolastico: delle pagine on line che contengono informazioni che vanno dal curriculum, al bilancio delle competenze, agli obiettivi e alle azioni professionali.

ICOTEA_19_dentro articolo

Sempre il Miur – che ha inviato una Nota illustrative alle scuole italiane – spiega che il portfolio, avviato il 27 aprile, “consentirà alle dirigenti e ai dirigenti di analizzare i loro compiti e le loro competenze, di fare il punto sugli obiettivi di miglioramento. Sarà quindi uno strumento di supporto per il loro sviluppo professionale, ma anche uno strumento chiave per il processo di autovalutazione e di valutazione”.

 

{loadposition carta-docente}

 

Il portfolio si compone di quattro parti.

La prima (anagrafe professionale)raccoglierà informazioni professionali, dal titolo di studio agli incarichi ricoperti, sarà compilata dalle e dai dirigenti e sarà resa pubblica.

La seconda parte riguarderà l’autovalutazione e il bilancio delle competenze: ogni dirigente potrà compilarla (non è obbligatorio) analizzando la propria capacità di gestione, di valorizzazione del personale, di promozione della partecipazione, di monitoraggio e rendicontazione. Questa parte consentirà a ciascuna e ciascun dirigente di riflettere sui propri punti di forza e debolezza, nell’ottica del miglioramento della propria professionalità.

La terza parte, particolarmente rilevante ai fini della valutazione, sarà dedicata agli obiettivi e alle azioni professionali, sarà obbligatoria e pubblica, sarà compilata dalle e dai dirigenti che dovranno descrivere le azioni realizzate per raggiungere gli obiettivi previsti dal Piano di miglioramento della loro scuola.

La quarta parte, infine, sarà dedicata alla valutazionee agli eventuali consigli di miglioramento, sarà riservata al Nucleo di Valutazione, al Direttore dell’USR e al Dirigente scolastico.

Un primo video tutorial introduce ed illustra l’utilizzo del portfolio. Ci sarà tempo, per la compilazione, fino al 30 giugno. 

Le dirigenti e i dirigenti hanno già avuto, l’8 febbraio scorso, una versione cartacea del portfolio per poter familiarizzare con lo strumento. La versione on line, intuitiva e di facile utilizzo, facilita la compilazione, che non richiede un investimento di tempo gravoso: si tratta di fare sintesi di informazioni e documenti già in possesso e soprattutto di evidenziare il proprio specifico professionale per il perseguimento degli obiettivi di miglioramento della scuola.

La valutazione delle dirigenti e dei dirigenti ha preso il via ufficialmente con la direttiva numero 36 dello scorso agosto.

Nel frattempo sono stati adottati e pubblicati i Piani regionali di valutazione da parte degli Uffici scolastici. Tra febbraio e marzo le dirigenti e i dirigenti sono stati abbinati ai nuclei di valutazione, nei cui confronti sono state svolte attività di informazione e formazione, che continueranno anche nei prossimi mesi.

Fino a giugno si procederà con la compilazione del portfolio. Fra l’estate e l’autunno ci sarà da parte dei nuclei la vera e propria fase di valutazione a partire dalla documentazione interna al portfolio.

Il Miur – che ha anche dedicato una pagina specifica al portfolio – annuncia, infine, che dall’anno scolastico 2017/2018 la retribuzione di risultato delle e dei dirigenti sarà legata al processo di valutazione. Quindi anche agli esiti del portfolio on line.

Preparazione concorso ordinario inglese