Home Personale Docenti, sì alla valutazione, no alla riduzione della paga

Docenti, sì alla valutazione, no alla riduzione della paga

CONDIVIDI

La Flc Cgil di Torino ha somministrato un questionario ai docenti di 32 scuole, dall’infanzia alla primaria, di Torino e provincia.

I risultati sono chiari: i professori dicono sì alla valutazione, ma non a qulla del Miur e soprattutto dico no alla battaglia per un nuovo contratto che sposi le loro richieste. “La scuola è stata svalutata in modo sistematica. C’è in voga una meritocrazia produttivistica rispondente a logiche aziendali che nulla hanno a vedere con il sapere e la formazione”, ha detto la segretaria Cgil, Susanna Camusso.

Gli fa eco il segretario della Flc Cgil, Francesco Sinopoli: “Dobbiamo essere pronti a rimettere in discussione alcuni punti fermi, dall’orario alla professionalità. Così solo avremo una voce forte nella discussione del contratto”.

ICOTEA_19_dentro articolo