Home Archivio storico 1998-2013 Generico Doveri, diritti, cittadinanza e scuola. Seminario promosso dall’Usr Calabria

Doveri, diritti, cittadinanza e scuola. Seminario promosso dall’Usr Calabria

CONDIVIDI
  • Credion
Lunedì 20 e martedì 21 aprile si è svolta a Catanzaro una due giorni organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria con l’obbiettivo di sostenere i dirigenti scolastici e i docenti nella sperimentazione  della nuova disciplina “Cittadinanza e Costituzione”, istituita con legge 169 del 10 ottobre 2008.
Il seminario promosso dall’Usr Calabria ha risposto così alla necessità dettata già dall’articolo 1 della legge 169 che prevede “azioni di sensibilizzazione e di formazione del personale”.
“Noi vogliamo realizzare cose concrete”, ha subito spiegato il direttore generale dell’ufficio scolastico, Francesco Mercurio, che ha subito aggiunto come “nelle scuole gli studenti potranno toccare con mano i risultati del lavoro che si sta facendo”.
La volontà è quindi quella di garantire ai docenti “una corretta ed efficace informazione –ha aggiunto- che si traduce in formazione”. Al centro ci sono comunque sempre loro: gli studenti. “Con gli studenti –ha continuato Mercurio- noi potremo realizzare cose grandi”. E non è stato un caso quindi che alla giornata di lunedì –moderata, come quella di martedì, da Alberto Capria, coordinatore del Gruppo di lavoro “Cittadinanza e Costituzione” dell’Usr- hanno partecipato attivamente anche i presidenti delle cinque consulte provinciali degli studenti calabresi, guidati dalla docente referente Franca Falduto.
Lunedì sono stati i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “M. Vizzone” di San Ferdinando (Reggio Calabria) ad aprire i lavori con l’Inno “Cittadino d’Italia”. Dopo i saluti e l’introduzione del direttore Mercurio si è passati al vivo delle attività con le comunicazioni di Marcello Mazzuca, comandante della Legione dei Carabinieri di Calabria, e di don Pino De Masi, Vicario Generale della diocesi di Oppido-Palmi e referente dell’Associazione “Libera” per la Piana di Gioia Tauro.
La seconda sessione della giornata ha visto invece gli interventi di Domenico Torchia, coordinatore del Dirigenti Tecnici dell’Usr Calabria, di Antonella Turchi, responsabile documentazione didattica dell’Ansas (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica) e di Nicola De Nardi, presidente della Commissione energia del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.
A seguire sono stati presentati i percorsi didattici delle scuole polo che hanno partecipato al bando pubblicato con il decreto 114 del 27 maggio 2009 e che hanno ricevuto il finanziamento per la sperimentazione della nuova disciplina.
I lavori si sono conclusi nella mattinata di martedì con la verifica delle attività già svolte e la programmazione di quelle che ci saranno ancora da fare
Tre i gruppi di lavoro operativi che hanno presentato i propri contributi: il primo modulo sul tema specifico “Dalla legalità alla cittadinanza attiva” è stato coordinato dai dirigenti scolastici Gaetano Pucci e Loredana Giannicola; il secondo modulo, “Educazione allo sviluppo sostenibile”, coordinato dal dirigente scolastico Alessandro De Santi; il terzo modulo “Educazione alla sicurezza stradale”, coordinato dal dirigente scolastico Ida Sisca.
Il coordinatore regionale per l’educazione motoria, Rosario Mercurio, ha inoltre illustrato il programma operativo “Labo … motori di legalità”. Miriam Scarpino, referente provinciale per l’Educazione alla Salute, ha presentato invece il progetto nazionale del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, “Scuola e cibo”, che ha lo scopo di sviluppare e promuovere nelle scuole iniziative a favore dell’educazione alimentare.
Grande soddisfazione è stata espressa dal direttore generale dell’Usr Calabria, Francesco Mercurio, “per aver rilevato nei dirigenti scolastici e nei docenti presenti una forte motivazione e condivisione del percorso avviato e che già, secondo quanto riferito dagli stessi, sta producendo all’interno delle istituzioni scolastiche calabresi effetti concreti e positivi”.
“Il percorso di formazione, informazione ed aggiornamento avviato –ha continuato Mercurio in una dichiarazione rilasciata a La Tecnica della Scuola.it-, per il corrente anno scolastico si concluderà con una quarta edizione del seminario nel quale pensiamo di coinvolgere tutti i dirigenti scolastici ed i docenti referenti per la nuova disciplina “Cittadinanza e Costituzione” di ciascuna istituzione scolastica della regione”.
“L’evento in programma per la fine del mese di maggio –ha concluso-, costituirà anche un momento di verifica delle azioni svolte e di programmazione delle attività che dovranno essere realizzate nel corso dell’anno 2010-2011”. In quell’occasione saranno coinvolti pure i docenti referenti delle reti di scuola che sono state costituite per combattere il fenomeno del bullismo.