Home Alunni Giffoni Film Festival: i vincitori delle sezioni cortometraggi

Giffoni Film Festival: i vincitori delle sezioni cortometraggi

CONDIVIDI

Il concorso “MyGiffoni”, organizzato dal Giffoni Experience, è diviso in tre sezioni: dai 6 ai 10 anni di età; dagli 11 ai 13 anni; dai 14 ai 20 anni. Sono stati complessivamente 140 i cortometraggi pervenuti dalle varie regioni italiane e per ciascuna delle tre sezioni vengono premiati due lavori: uno dalla direzione artistica del concorso (Premio Giffoni Experience 2015), l’altro conferito da chi ha votato on line i lavori pervenuti e soggetti al giudizio del pubblico (Audience Award).

Nella sezione dai 6 ai 10 anni, ha vinto il Premio Giffoni Experience 2015 l’Associazione culturale “ZuccherArte” di Genova con il corto “La Valigia – Suitcase”; l’Audience Award è stato attribuito attraverso la votazione on line all’istituto “Dante Alighieri” di Brusciano (NA) che ha partecipato con il corto “Voltare Pagina – Turn The Page”. Nella sezione 11-13 anni la giuria ha premiato il cortometraggio “Baffi- Moustache” prodotto dagli allievi dell’istituto comprensivo statale Avegno, Camogli, Recco, Uscio (GE), mentre il premio tramite votazione on line lo ha vinto l’istituto comprensivo Sant’Antioco Calasetta plesso Fermi con il cortometraggio “Umpridura – Higt tide”. Nella categoria dedicata ai videomaker in età compresa fra i 14 e i 20 anni, si sono registrati oltre 250mila  visualizzazioni: un successo davvero notevole, che in termini di voti attribuiti ai video ha poi determinato il successo “Di Luci e di Ombre – Lights and Shadows” realizzato da “Antares”, Centro di riabilitazione neuromotoria di San Nicola la Strada (CE); il Premio Giffoni Experience per quello che è stato ritenuto dalla giuria il più meritevole per il 2015 è stato assegnato, invece, al cortometraggio “Sabrina” realizzato dal Centro studi “Opera don Calabria – Città del Ragazzo” di Ferrara.

Molti altri, oltre a quelli premiati, sono stati video di buon livello, apprezzati dal pubblico e dalla stessa giuria. Tra cui ci è stato segnalato, nella sezione relativa all’età compresa tra i 14 e i 20 anni (alla quale hanno preso parte ben 68 scuole secondarie di II grado), il lavoro “Donne in mini job: la comunicazione diventa dottrina” prodotto dagli alunni dell’I.I.S. “Enrico De Nicola”, istituto che si trova presso il “Polivalente” di San Giovanni La Punta (in provincia di Catania), che ha ottenuto un buon risultato soprattutto nelle preferenze del pubblico; il cortometraggio degli studenti della scuola etnea, realizzato con il coordinamento delle prof.sse Rosaria Garozzo, Antonella Pontillo e Agata Sciuto (docenti di italiano e storia), affronta tematiche attuali quali la “comunicazione veloce” attraverso social media e social network, che però spesso impedisce un vero confronto e un approfondimento sulle varie tematiche e che, peraltro, talvolta allontana i ragazzi dalla lettura di un buon “vecchio libro”; nel “corto”, realizzato dall’istituto nell’ambito del progetto “Scuola a rischio” avviato dal dirigente scolastico, prof.ssa Antonella Lupo, si fa nel contempo un accenno ai pericoli per i giovani che considerano il mondo dello spettacolo e la relativa popolarità una opportunità che possa rappresentare una “scorciatoia” verso la realizzazione personale, verso un “successo” che però spesso si rivela effimero (ammesso che venga raggiunto) e soprattutto legato a “compromessi” che mortificano la persona.

ICOTEA_19_dentro articolo

Infine, segnaliamo che i cortometraggi vincitori di “MyGiffoni 2015” saranno presentati nel corso della 45ª edizione del  Giffoni Film Festival, in programma a Giffoni Valle Piana (SA) dal 17 al 26 luglio.

CONDIVIDI