Home Attualità I 73 ragazzi ebrei che trovarono salvezza nella Villa Emma di Nonantola

I 73 ragazzi ebrei che trovarono salvezza nella Villa Emma di Nonantola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In questi giorni in cui tutti ricordano l’olocausto, il Ministro Giannini scrive: “Far conoscere ai giovani la tragedia che si e consumata nei campi di sterminio significa attualizzarne il senso, esortarli a riflettere sul continuo pericolo di un possibile ritorno di quei sentimenti che hanno portato allo sterminio ebraico. Acquisire coscienza sulla base della conoscenza. Una delle condizioni per apprendere dal passato e conoscerlo. Quando parliamo di Shoah questo concetto e di importanza fondamentale”.

A tal riguardo il senatore del Pd Stefano Vaccari, eletto a Modena, ricorda:  “La storia dei 73 ragazzi ebrei in fuga attraverso l’Europa che trovarono salvezza dall’estate del ’42 all’autunno del ’43 nella Villa Emma di Nonantola, in provincia di Modena, sostenuti e aiutati dalla popolazione, fa ancora onore alla nostra comunità ed è una testimonianza da tramandare alle giovani generazioni. Il prezioso documentario di Aldo Zappalà ‘Salvate tutti’ che racconta questo piccolo miracolo uscirà domani in edicola con Repubblica ed è stato proiettato oggi in anteprima al Senato, alla presenza del presidente Pietro Grasso. Credo che, nel giorno della memoria, la storia di Villa Emma sia un importante messaggio di speranza: la solidarietà e l’umanità possono fermare l’orrore

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese