Home Personale Immissioni in ruolo 2017/2018, saranno 51.733. La ripartizione dei posti tra i...

Immissioni in ruolo 2017/2018, saranno 51.733. La ripartizione dei posti tra i diversi ordini e gradi

CONDIVIDI
  • Credion

Si è concluso l’incontro fra Miur e sindacati in merito alle assunzioni in ruolo del personale docente 2017/2018.

L’amministrazione ha comunicato ai sindacati il numero dei posti vacanti e il contingente in corso di autorizzazione da parte del MEF. 

Icotea

Per il dettaglio dei dati, con il riparto tra le province e le classi di concorso su cui sarà possibile effettuare le assunzioni, si attendono le autorizzazioni da parte del MEF.
 
Su una disponibilità complessiva di 52.988 posti, si legge sul sito Cisl Scuola, le assunzioni autorizzate dovrebbero essere 51.733: la differenza, pari a 1.215 posti, corrisponde al totale delle situazioni di esubero rilevate dopo i trasferimenti. Analoga decurtazione è sempre stata effettuata, anche in passato, in sede di autorizzazione da parte del MEF. 

Ecco la ripartizione dei posti tra i diversi ordini e gradi di scuola a livello nazionale è la seguente:

  • Scuola dell’nfanzia: posti comuni 2.733, posti di sostegno 1.317

  • Scuola Primaria: posti comuni 6.685, posti di sostegno 4.836

  • Secondaria di I grado: posti comuni 14.016, posti di sostegno 5.920

  • Secondaria di II grado: posti comuni 14.228, posti di sostegno 1.320

 

{loadposition carta-docente}

 

Per quanto riguarda i Licei musicali, è riservato uno specifico contingente pari a 718 posti (che si aggiungono a quelli del II grado ) perchè i movimenti e le disponibilità residue sono frutto di operazioni eseguite manualmente e quindi non risultanti nel bollettino dei trasferimenti. 

Il MEF autorizzerà anche 61 assunzioni di personale educativo, ma non è stata ancora comunicato il dato dei posti vacanti, né il riparto del contingente per provincia. 

Nel corso dell’incontro è stata presentata una bozza di circolare di accompagnamento del D.M sulle assunzioni che fornisce indicazioni agli uffici scolastici su tempistica e procedure.

Le assunzioni si dovrebbero effettuarsi entro il 5 agosto con l’assegnazione dell’ambito agli aspiranti interessati, scorrendo prima le graduatorie di merito dei concorsi per esami e titoli e successivamente le graduatorie a esaurimento.

Dal 7 agosto al 12 agosto i neoassunti (ad eccezione dei beneficiari delle precedenze ex lege 104, ai quali la scuola sarà subito direttamente assegnata dall’UST) saranno destinatari della proposta di incarico da parte dei dirigenti scolastici. L’azione surrogatoria di assegnazione alla scuola da parte degli uffici per i neoassunti che risultassero senza incarico è prevista per il 16 agosto.

{loadposition facebook}