Home Personale Inizio scuola. Assunzioni per 12mila Ata. FederAta: 6 posti su 10 scoperti

Inizio scuola. Assunzioni per 12mila Ata. FederAta: 6 posti su 10 scoperti

CONDIVIDI
  • Credion

Il Ministero ha comunicato ai Sindacati che ha chiesto l’autorizzazione al Mef di circa 12.000 assunzioni per il personale ATA per l’anno scolastico 2021/22, una vera vergogna, apostrofa in un comunicato la sigla sindacale FederAta.

Il governo Draghi e i sindacati firmatari di contratto, ancora una volta hanno deciso in comune accordo di umiliare i lavoratori ATA – continua il comunicato -. Nell’incontro tenutosi ieri tra Ministero dell’Istruzione e Sindacati, al tavolo delle trattative (per modo di dire, data la compiacenza dei sindacati presenti) sono emersi i dettagli sulle procedure di immissione in ruolo del personale ATA. Dettagli che lasciano sgomento il sindacato di categoria autore del comunicato.

Icotea

Perché la contrarietà del sindacato rappresentativo del personale Ata? Perché i conti non tornerebbero. Sarebbero infatti circa 27.000 i posti disponibili, ragion per cui la proposta ministeriale andrebbe a coprire soltanto il 40% dei posti vacanti. Come a dire che 6 posti su 10 resterebbero scoperti.

Ulteriore criticità – lamenta FederAta – il fatto che la procedura informatizzata per la scelta delle sedi, inizialmente prevista dal 22 al 29 luglio, non sia stata ancora aperta su istanze on line, e nemmeno si sia deciso quando avviarla, segno che anche in questa situazione i lavoratori ATA vengono trattati come lavoratori di serie Z.

Un disappunto che potrebbe sfociare presto in una mobilitazione contro il Ministero dell’Istruzione e contro i sindacati compiacenti.