Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Io v(u)oto “, ragazzi non vi astenete: imparate a scegliere, ad iniziare...

“Io v(u)oto “, ragazzi non vi astenete: imparate a scegliere, ad iniziare dal Consiglio di Classe

CONDIVIDI
webaccademia 2020
La democrazia è un valore universale, che nelle comunità trova la sua massima espressione nel voto. Peccato che i giovani non sempre si rendono conto di questo prezioso dono. Ne sono così convinti a Mtv Italia, il noto canale televisivo musicale, che i componenti della redazione hanno deciso di avviare una campagna di sensibilizzazione, chiamata “Io v(u)oto “, finalizzata a convincere i nostri giovani, a pochi giorni dalle elezioni amministrative e dai referendum, a recarsi alle urne.
La tesi è questa: “in qualunque momento sia necessario votare, dall’elezione dei rappresentanti del Consiglio di Classe al Parlamento, dal referendum all’elezione del primo cittadino delle città – ricorda l’emittente – non bisogna mai tirarsi indietro ma partecipare attivamente”. Attraverso il sito www.mtv.it/iovoto 
vengono presentate, in particolare, le occasioni per votare, come è possibile candidarsi, cosa bisogna fare, che requisiti sono necessari e in una sezione speciale del sito si possono esprimere le proprie motivazioni sul perché si vota. L’iniziativa ha trovato risposta e sostegno anche da parte diversi artisti che nei video presenti sul sito dedicato esprimono la loro opinione come Max Pezzali, Boosta dei Subsonica, Pier dei Velvet e Noemi
Il canale, molto seguito dai giovani, ricorda anche che gli under 35 rappresentano quasi il 30% del corpo elettorale, ma nelle istituzioni nazionali e locali sono sottorappresentati. Al primo voto (che avviene quasi sempre tra i 18 ed i 24 anni) i ragazzi si dicono molto interessati alla politica e sono la fascia demografica che vota di più, ma già al secondo voto son quelli che vanno meno alle urne e si dicono molto sfiduciati. Mtv ha ragione: la scuola potrebbe fare qualcosa di più per non far scattare questo distacco.
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese