Home Didattica Le figure di coordinamento nella scuola: come valorizzare le risorse e le...

Le figure di coordinamento nella scuola: come valorizzare le risorse e le attività

CONDIVIDI
  • Credion

A scuola sia i dirigenti scolastici che i docenti sono chiamati a valorizzare le risorse e le attività e tale impegno non sempre risulta facile. Per questo la formazione continua degli insegnanti risulta indispensabile.

A tal proposito ricordiamo che il Piano nazionale per la formazione degli insegnanti prevede, infatti, che ciascun docente abbia l’opportunità di migliorare le sue prestazioni professionali per tutta la durata delle sua vita lavorativa e di soddisfare i suoi bisogni di formativi attraverso un proprio Piano di formazione individuale.

Icotea

Il Piano individuale confluirà pertanto nel Piano di ogni singola scuola e farà parte di un portfolio digitale che contiene la storia formativa e professionale di ciascun docente.

Tra le priorità tematiche nazionali previste dal Piano per la formazione vi è quindi l’autonomia organizzativa e didattica che presuppone forme di coordinamento volto a valorizzare le risorse e le attività messe in campo per raggiungere i risultati fissati nel Piano triennale dell’offerta formativa. Il coordinamento a diversi livelli implica il possesso di competenze di tipo organizzativo, didattico, disciplinare, relazionale.

Grazie all’autonomia didattica e organizzativa, le scuole possono ambire realmente ad in PTOF di qualità, che possa fare la differenza per l’offerta didattica. Per questo motivo è indispensbile far leva sul concetto di coordinamento, perchè da questo possono scaturire processi vincenti per la scuola, i docenti e gli alunni.

A tal proposito, La Tecnica della Scuola, organizza sul tema un corso online in modalità webinar, i giorni 22 e 24 ottobre.

Saranno svolti 2 incontri di 2 ore ciascuno per un totale di 4 ore di formazione:
> Lunedì 22 ottobre 2018 – Ore 16.30/18.30
> Mercoledì 24 ottobre 2018 – Ore 16.30/18.30

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE INFO