Home Personale Le novità della Certificazione unica 2015

Le novità della Certificazione unica 2015

CONDIVIDI

Quest’anno il vecchio modello CUD è sostituito dalla Certificazione unica (CU 2015) relativa ai redditi 2014.

Le novità del nuovo modello, oltre alla nuova veste grafica, sono state illustrate dal MEF con il messaggio n. 23/2015.

Icotea

La Certificazione Unica verrà prodotta per tutti i soggetti ai quali nel corso del 2014 siano stati corrisposti  attraverso il sistema NoiPA redditi di lavoro dipendente e assimilati o redditi di lavoro autonomo, e verrà resa disponibile, entro il 28 febbraio, con le medesime modalità adottate lo scorso anno per il modello Cud (al dipendente tramite pubblicazione sul portale NoiPA, all’ufficio responsabile tramite l’applicativo Modelli e la funzione di ristampa “Ultimo Cud elaborato” dell’applicativo “Gestione stipendi”).

Sarà inoltre cura della Direzione Servizi Informativi e dell’innovazione del MEF effettuare, entro il 7 marzo, la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate di tutte le CU 2015 elaborate.

La nuova CU verrà prodotta anche per i compensi da lavoro autonomo che verranno cosi riconosciuti:

  • A – prestazioni di lavoro autonomo rientranti nell’esercizio di arte o professione abituale, quindi importi soggetti ad IVA;
  • O – prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente, per le quali non sussiste l’obbligo di iscrizione alla Gestione separata (circ. Inps 104/2001), quindi importi non soggetti ad IVA.

Nel sistema Noipa i suddetti compensi sono con i codici 445/001 e 444/001.

Per quanto riguarda il cd. bonus Renzi, al riguardo è stato creato il codice 667 – CONGUAGLIO ART.1 DL 66/2014. Tale Bonus irpef è determinato esclusivamente in base al reddito, ai giorni di effettiva spettanza ed al controllo di capienza (imposta lorda al netto delle detrazioni da lavoro dipendente superiore al Bonus).