Home Archivio storico 1998-2013 Mobilità Le presumibili tappe della mobilità 2013/2014

Le presumibili tappe della mobilità 2013/2014

CONDIVIDI
  • GUERINI

Ricordiamo che la pre-intesa di tale contratto è stata sottoscritta per tempo, il 6 dicembre 2012, e con l’accordo di tutte le parti sindacali. Dal 6 dicembre sono passati due 2 mesi, affinché, la direzione dell’economia interna al Miur e gli organi di controllo interni del ministero dell’economia e finanza dall’altro, riuscissero a trovare la formula corretta sul come predisporre la relazione di accompagnamento per l’invio del contratto al ministero della Funzione Pubblica.
Questo tempo esagerato impiegato per predisporre una corretta e condivisa relazione di accompagnamento e per l’invio alla FP. determinerà un ritardo per la sottoscrizione definitiva del Ccni mobilità 2013/2014. Visto che la Funzione Pubblica ha 30 giorni di tempo per dare la sua autorizzazione, tempo che si è sempre preso per intero in tutti i precedenti controlli contrattuali, questa non potrà avvenire, ragionevolmente, prima del 8 marzo prossimo venturo. Quindi la data presumibile per la scadenza delle domande di mobilità, a meno di un’improbabile accelerazione della Funzione Pubblica per l’autorizzazione, non potrà che essere quella della prima decade di aprile 2013.
E’ utile ricordare che a cavallo della fine di marzo e i primi di aprile cadono le vacanze pasquali, per cui la scadenza delle domande cadrà sicuramente dopo questa interruzione delle attività didattiche. Siamo ovviamente sul campo delle ipotesi, ma ci sentiamo di dire con una certa sicurezza che il periodo per poter presentare le domande ( in modalità on line) di mobilità 2013/2014 per i docenti, oscillerà tra 8-11 marzo 2013 al 6-9 aprile 2013. Il risultato di questo ritardo, porterà alla pubblicazione delle graduatorie d’istituto per l’individuazione dei perdenti posto, non prima del 8 aprile, ma comunque entro i 15 giorni successivi alla scadenza delle domande di trasferimento, quindi fino oltre il 20 aprile. Tenendo poi conto dei tempi di ricorso avverso le graduatorie d’istituto e dei tempi di disamina dei ricorsi le graduatorie per individuare i soprannumerari non saranno pronte fino ai primi del mese di maggio.
Quindi è presumibile che il termine dell’acquisizione delle domande dei soprannumerari possa oscillare tra la fine di maggio e il mese di giugno. Quindi potremmo avere la diffusione dei risultati di mobilità a cavallo tra la fine di luglio e i primi di agosto 2013. Non osiamo pensare quando verranno fatte le utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, i contratti a tempo indeterminato e gli incarichi annuali del personale precario. Si prevede un’estate rovente, che vedrà centinaia di migliaia di docenti incollati al web, per sapere quali saranno le sue sorti per l’anno scolastico 2013/2014. 
Tutto questo ritardo lo dobbiamo esclusivamente al MEF