Home Personale Lombardia, Aprea: “Formati 30mila docenti per la didattica digitale”

Lombardia, Aprea: “Formati 30mila docenti per la didattica digitale”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“Per noi il 2018 sarà l’anno dell’Innovazione, a conferma del percorso iniziato dal 2013 con investimenti di 45 milioni di euro nei diversi bandi di Generazione Web Lombardia. Nel corso della Legislatura sono stati 3,7 i milioni di euro utilizzati per la formazione dei docenti lombardi nell’ambito della didattica digitale”.

Così l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea che, insieme al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e al direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Delia Campanelli, ha partecipato alla consegna in via sperimentale a un primo gruppo di scuole, sedi di seggio, di una quota delle voting machine utilizzate per il voto elettronico in occasione del referendum sull’autonomia.

Formati 30mila docenti

“Negli anni – ha aggiunto l’assessore Aprea – sono stati formati circa 30.000 docenti provenienti da 1.509 istituzioni scolastiche e formative che hanno dato vita a 124 reti sussidiarie per la formazione che costituiscono una vera e propria community digitale dei docenti lombardi”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quattro aree specifiche

“Attraverso l’ultimo bando (2017-2018) con un contributo di 1,4 milioni di euro, ha spiegato l’assessore Aprea si è deciso di curvare la formazione dei docenti in particolare su Coding, Realtà Virtuale e Realtà Aumentata, Tinkering e Accessibilità ai disabili. A questa edizione hanno aderito 546 istituzioni scolastiche raggruppate in 30 reti a cui parteciperanno quasi 6.000 docenti lombardi”.

Alla consegna degli attestati alle scuole della provincia di Milano che per prime inizieranno la sperimentazione dell’utilizzo delle voting machine a scopo didattico è intervenuta Stefania Strignano, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo ‘Ungaretti’ di Melzo (Mi).

A fine gennaio il punto della situazione

Delle 24.000 macchine utilizzate per le operazioni di voto in occasione del referendum saranno 20.000 quelle assegnate alle scuole lombarde che potranno usarle in ‘comodato d’uso’.

A fine gennaio, in un incontro con il presidente Maroni e l’assessore Aprea si farà un check della sperimentazione per verificare se e in che modo potranno essere rese ancor più efficaci per un migliore utilizzo delle voting machine nella didattica digitale.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese