Home Attualità Lucia Azzolina in Calabria. Il commento della Cisl Scuola regionale

Lucia Azzolina in Calabria. Il commento della Cisl Scuola regionale

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La visita della ministra Lucia Azzolina in Calabria ha rappresentato una buona occasione per riflettere  sulle priorità della scuola calabrese ed ha dato lo start attraverso la firma di un protocollo d’intesa fra il MI e la presidenza della Commissione Antimafia ad un progetto pilota attraverso il quale mille studenti trascorreranno parte dell’estate in campi estivi nei beni confiscati alla mafia in varie parti d’Italia fra cui la Calabria.

La Cisl Scuola regionale ha affidato ad un comunicato il resoconto dell’incontro e le proprie riflessioni: “Il segretario generale regionale della Cisl Scuola ha elencato, velocemente, una serie di problemi legati alla riapertura dell’anno scolastico, soffermandosi con puntuale e precisa attenzione anche sulle problematiche dei Dirigenti Scolastici”.

Il segretario regionale ha rimarcato anche “il ruolo carico di responsabilità dei dirigenti, anche non inerenti l’attività svolta con particolare riferimento al decreto 81 e alla responsabilità penale Covid 19”
La Ministra ha riconosciuto come corretta tale considerazione, annotando anche qualche appunto sulla propria agenda. Nella replica Lucia Azzolina ha riconosciuto il grande ruolo dei dirigenti scolastici in questo periodo di emergenza sanitaria e di chiusura delle scuole, attraverso il continuo stimolo all’uso della Didattica a Distanza e l’instancabile supporto ai docenti e alle famiglie.

ICOTEA_19_dentro articolo

Purtroppo – osserva ancora Cisl Scuola – non sono emerse precise indicazioni sull’aumento delle dotazioni organiche (docenti ed Ata) né tantomeno sull’uso della flessibilità/riduzione oraria del tempo scuola.

Preparazione concorso ordinario inglese