Home Politica scolastica M5S: sospendere commissione valutazione e abolire il bonus

M5S: sospendere commissione valutazione e abolire il bonus

CONDIVIDI

“Sospendere la costituzione e l’attività della Commissione di valutazione per gli insegnanti e abolire il cosiddetto ‘bonus’. Lo affermano i parlamentari del MoVimento 5 Stelle in Commissione Cultura di Camera e Senato. 

“La nostra risoluzione è la risposta a criticità ben precise contenute nella riforma dell’istruzione Renzi-Giannini, che prevede la valutazione dei docenti da parte di un ‘Comitato per la valutazione dei docenti’. Dobbiamo però sottolineare come, in fase di istituzione del Comitato non siano stato inseriti criteri di  ‘trasparenza’ ed ‘imparzialità’, essenziali per consentire il suo corretto funzionamento. Un grave vulnus che, a cascata, ha ricadute anche sull’assegnazione del bonus, per il quale il governo ha stanziato un fondo di 200 milioni, ai docenti ritenuti meritevoli da parte del dirigente scolastico, il quale li assegna sulla base dei criteri indicati dal Comitato.

Icotea

Questo bonus, a nostro parere, fa acqua da tutte le parti dal momento che la misura individuale dipende dalla quantità dei beneficiari: più elevato è il numero dei beneficiari, meno consistente sarà l’importo del bonus. Senza dimenticare che il Comitato individua solo i criteri. Poi, la decisione sull’assegnazione del bonus sarà tutta nelle mani del dirigente: un meccanismo verticistico che cozza con il principio di reale collegialità, che noi promuoviamo.

Infine, riteniamo che, così come è stata realizzata, la valutazione rischia di alterare il rapporto collaborativo tra i docenti, con ricadute negative sugli studenti”.