Home Personale Maturità 2022, lavori delle Commissioni in modalità telematica se la situazione Covid...

Maturità 2022, lavori delle Commissioni in modalità telematica se la situazione Covid dovesse richiederlo

CONDIVIDI

Gli esami di Maturità conclusivi dell’a.s. 2021/22 si svolgeranno in presenza, ad eccezione di alcuni casi in cui sarà possibile richiedere la modalità telematica per il colloquio.

Anche i lavori delle commissioni d’esame sono previsti in presenza, salvo alcune situazioni legate all’emergenza sanitaria.

Icotea

Riunione territoriale di coordinamento

L’art. 14 della O.M. 65/2022 precisa che le riunioni convocate dal dirigente preposto all’USR con i presidenti delle commissioni unitamente ai Dirigenti tecnici incaricati della vigilanza sull’esame di Stato potranno svolgersi anche in modalità telematica.

La partecipazione a tali riunioni costituisce obbligo di servizio per i presidenti delle commissioni.

L’Ordinanza del secondo ciclo

Svolgimento dei lavori in modalità telematica

Il successivo articolo 30 prevede inoltre che i lavori delle commissioni e i colloqui possono svolgersi in videoconferenza nel solo caso in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano. Le prove scritte si svolgono necessariamente in presenza.

E’ inoltre possibile la modalità a distanza nel caso in cui il dirigente scolastico ravvisi l’impossibilità di applicare le eventuali misure di sicurezza stabilite, in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate, da specifici protocolli nazionali di sicurezza per la scuol. Prima dell’inizio della sessione d’esame, il DS – o, successivamente, il presidente della commissione – deve comunicare tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni.

Nell’ambito della verbalizzazione deve essere riportato l’eventuale svolgimento di una o più riunioni o esami in modalità telematica.