Home La Tecnica consiglia Mobilità 2020 docenti e personale ATA: al via le domande

Mobilità 2020 docenti e personale ATA: al via le domande

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Pubblicata l’ordinanza di mobilità 2020 insegnanti e personale ATA. Le domande potranno essere presentate fino al 21 aprile 2020 per i docenti e fino al 27 aprile per il personale ATA.
Con l’Ordinanza Ministeriale n. 182 del 23 marzo 2020, trasmessa con la nota n. 6904 del 24 marzo 2020, il Ministero dell’Istruzione ha dato il via alla mobilità del personale docente, educativo e ATA (ausiliario, tecnico e amministrativo) per l’anno scolastico 2020/2021.

Scadenze presentazione domande

Il personale docente potrà presentare domanda dal 28 marzo al 21 aprile 2020. La pubblicazione degli esiti avverrà il 26 giugno.
Il personale educativo potrà fare domanda dal 4 al 28 maggio 2020. Gli esiti verranno pubblicati il 10 luglio.
Il personale ATA potrà presentare domanda dall’1 al 27 aprile 2020. La pubblicazione dei movimenti avverrà il 2 luglio.

Modalità di presentazione domande

Coloro che partecipano alla mobilità volontaria o coloro che presentano domanda condizionata poiché dichiarati soprannumerari entro il termine ultimo di presentazione dovranno presentare la domanda online sul sito IstanzeOnline. Invece, il personale dichiarato soprannumerario dopo la scadenza delle domande dovrà presentare domanda in forma cartacea, compilando il modulo predisposto dal Miur e inviandolo all’Ufficio Scolastico territorialmente competente tramite l’istituzione scolastica di servizio.

ICOTEA_19_dentro articolo

MSA scuola offre consulenza e aiuto nella compilazione ed inoltro della domanda. A causa dell’emergenza dovuta al COVID-19, tale consulenza avverrà telefonicamente o a mezzo whatsapp al numero 392-6225285.

“Ci auguriamo che questo difficile periodo che stiamo vivendo passi al più presto, però vorremmo rassicurare tutti che MSA è pienamente operativa e, benché gli appuntamenti in sede siano sospesi (in osservanza delle disposizioni vigenti per contrastare la diffusione del virus), continuiamo la nostra attività di consulenza, fornendo tutto il nostro supporto telefonicamente o via telematica” commenta il Prof. Luciano Scandura, responsabile dell’Associazione MSA comparto scuola.

Inoltre, MSA scuola ricorda che sono attive azioni in sede amministrativa, specifiche per ciascuna categoria non adeguatamente tutelata nel procedimento relativo alla mobilità:

1) Ricorso per beneficiari legge 104 che assistono parenti disabili – mobilità interprovinciale;
2) Ricorso valutazione servizio paritarie nella mobilità volontaria e di ufficio;
3) Ricorso valutazione servizio precario, per intero, nelle graduatorie interne di istituto;
4) Ricorso valutazione pre-ruolo sul sostegno, ai fini del computo nel vincolo quinquennale;
5) Ricorso per i neo vincitori del concorso riservato, fase transitoria scuola secondaria, ammessi al Fit, che chiedono la partecipazione alla mobilità 2020, al momento preclusa;
6) Ricorso per valutazione punteggi SSIS/TFA, allorché non riconosciuti nella mobilità 2020;
7) Ricorso per l’attribuzione di 12 punti per la partecipazione al concorso Fit, allorché non riconosciuti nella mobilità 2020.

Per ricevere le istruzioni su come aderire, è sufficiente accedere al sito di MSA cliccando sul seguente link: https://www.msaservice.it/ricorso-al-giudice-del-lavoro-mobilita-personale-scolastico/.

Per ricevere ulteriori informazioni, è possibile contattare MSA scuola al numero 392-6225285 (a mezzo WhatsApp).

pubbliredazionale

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese