Home Mobilità Mobilità: la ex 5S Flora Frate chiede a Conte di assumere l’interim...

Mobilità: la ex 5S Flora Frate chiede a Conte di assumere l’interim al posto di Azzolina. Protesta la Cisl

CONDIVIDI

Non cessano le prese di posizione contro la ministra Lucia Azzolina, neppure dopo il chiarimento pubblicato sul sito del Ministero che dà anzi occasione alla Cisl Scuola di rincarare la dose.
“Dopo aver letto ciò che riporta il sito del Ministero e mi sono cascate le braccia” afferma la segretaria nazionale Maddalena Gissi che aggiunge: “Ci siamo incontrati con il Ministero il 5 marzo e, in effetti, abbiamo chiesto di attendere la ripresa delle attività scolastiche, allora prevista per il 15 marzo, prima di pubblicare un’ordinanza che la ministra voleva far uscire a tamburo battente”.

“Ma – sottolinea Gissi – nel giro di poche ore, da quel momento, la situazione come è ben noto è precipitata, richiedendo ripetuti interventi straordinari, a partire dal DPCM 8 marzo 2020 che prorogava la sospensione delle attività didattiche fino al 3 aprile, e su tutto il territorio nazionale. E ancora non si parlava, come pochi giorni dopo è avvenuto, di pesanti restrizioni alla circolazione delle persone. Insomma, il quadro di riferimento che avevamo il 5 marzo è stato in pochi giorni a dir poco stravolto”.

“La verità – racconta la segretaria nazionale – è che abbiamo più volte chiesto di ridiscutere complessivamente procedure e scadenze, adattandole a una situazione di emergenza assolutamente inedita e via via più drammatica”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Durissimo il commento della deputata Flora Frate, eletta nelle liste del M5S ma entrata nel Gruppo Misto della Camera a inizio febbraio: “Il Governo apre ai sindacati, mentre nella scuola c’è un evidente fallimento che sarebbe ingeneroso ricondurre all’azione collegiale. Dai precari alla didattica a distanza è tutto sbagliato. Il presidente Conte valuti seriamente di assumere ad interim la guida del Ministero dell’Istruzione”.